Nella calza della Befana il Sorrento trova un pari immeritato

Più informazioni su

Il Sorrento calcio inizia il 2021 con un regalo nella calza della befana. Il rigore concesso ai costieri ci può essere come non essere ma la prestazione sottotono non è ammissibile per una squadra che cerca di togliersi qualche soddisfazione o di cullare sogni promozione, La squadra costiera torna là dove prima del lokdown di marzo ne prese 4 dalla squadra allora allenata da Feola. Ora i costieri ripetono la stessa prestazione. Sorrento irriconoscibile a Cerignola Primo tempo dei ragazzi di Fusco senza forza fisica né idee t tattiche né animo pugnandi I fantasmi del passato si manifestano minuto per minuto. La squadra giallo blu allenata dall’ ex azzurro Michelino Pazienza pressando alto il Sorrento non lo fa ragionare. I difensori costieri diventano matti quando il pallone lo ha trai i piedi Achik Il giovane giocatore giallo blu prende per mano i compagni e li conduce al vantaggio. Al 24′ un calcio d’angolo di Achik vene deviato dal lato apposto da Scarano È il preludio al vantaggio pugliese Punizione dalla sinistra dalla destra sbuca Tom Syku, che di testa segna. Il Sorrento? Nullo in tutto e per tutto. Nel secondo tempo la storia non cambia. I giallo blu hanno due volte la possibilità di raddoppiare ma il tiro di Leonetti in entrambe le occasioni viene deviato in angolo. Goal mangiato goal subito, la regola del calcio non sbaglia. Fallo di Russo su Cassata (72′)  Batte Cacace e segna Finisce qui la partita Pari immeritato e brutto del Sorrento C’è molto dal lavorare per Fusco.

Più informazioni su

Commenti

Translate »