Meta, don Francesco: “Ci aspettano settimane difficili? Abbiamo bisogno di un’educazione alla speranza!”

Più informazioni su

Meta, don Francesco: “Ci aspettano settimane difficili? Abbiamo bisogno di un’educazione alla speranza!”.

Non possiamo vivere senza speranza, ma questo non è un compito evidente né facile. La vita è tattile, è ciò a cui ci possiamo avvicinare, è quel che portiamo tra le mani. Attenzione però: la vita non è solo memoria o presente (per quanto importanti) che sperimentiamo coi sensi. Noi abbiamo bisogno di un’educazione alla speranza. La speranza non è un lenitivo che addormenta il dolore finché non avremo conquistato il coraggio per affrontare la vita, ma è una forza che impegna fin da ora il presente. La speranza non è un procrastinare sine die, è una virtù donata che diventa impegno. Non è un’astrazione idealizzata, è, per un dono misterioso dello Spirito Santo, un dinamismo concreto, una laboriosità nel qui e ora, un’apertura al futuro che ci motiva alla trasformazione della storia.

Forza e coraggio! Vostro Don Francesco

Più informazioni su

Commenti

Translate »