Massa Lubrense, per la Sala delle Sirene arrivano 161 mila euro

Massa Lubrense. Per la Sala delle Sirene arrivano 161.000 euro. E’ stata infatti pubblicata la graduatoria  della Città Metropolitana di Napoli che metteva a disposizione dei Comuni fondi per la ristrutturazione delle sale attraverso un bando. Il progetto presentato, ha superato il vaglio degli uffici  di Piazza Matteotti ed ottenuto il finanziamento piazzandosi con un punteggio utile. E’ stata una lotta contro il tempo da parte del settore manutenzione del Comune di Massa Lubrense diretto dall’ingegnere Monica Coppola  che ha dovuto approntare la documentazione richiesta in pochissimi giorni visti i tempi stringenti previsti dall’avviso pubblico della Città Metropolitana di Napoli.

Ai 161 000 euro della Città Metropolitana, per la Sala delle Sirene, si aggiungeranno ulteriori 148 000 euro del GAL Terra Protetta di fondi regionali ed europei il cui iter si è quasi concluso e di cui si attende solamente il decreto di finanziamento. La graduatoria è stata infatti pubblicata ed anche in questo caso il progetto della Sala delle Sirene ha avuto il punteggio necessario al finanziamento.

Per la ristrutturazione di Sala delle Sirene, tutto nasce qualche anno fa con l’idea dell’ex consigliere delegato alle politiche giovanili Marco Mosca di un concorso di idee riservato a giovani architetti e ingegneri. I tre migliori progetti furono votati direttamente dai cittadini dopo una mostra degli elaborati. In occasione del bando del Gal Terra Protetta la struttura comunale ha elaborato dall’idea-progetto un  esecutivo che ora ha avuto i finanziamenti necessari. Il totale dei fondi a disposizione per la nuova  Sala delle Sirene sarà quindi di 309.000 euro.

Questo il commento del sindaco di Massa Lubrense Lorenzo Balducelli: “Con i finanziamenti ottenuti daremo dignità alla Sala delle Sirene che sarà uno spazio polivalente a disposizione dei giovani e della città. Ringrazio di cuore il consigliere metropolitano Giuseppe Tito, sindaco di Meta per le possibilità che la Città Metropolitana di Napoli sta mettendo a disposizione del territorio. Analogo ringraziamento va al presidente del GAL Terra Protetta Giuseppe Guida ed all’intera struttura, per il grande lavoro nell’intercettare fondi regionali ed europei per la riqualificazione dell’intero comprensorio”.

Commenti

Translate »