La denuncia di “Insieme per Ravello”: riapre la scuola con le stufette

Ravello. I consiglieri comunali di minoranza Paolo Vuilleumier e Gianluca Mansi, del gruppo “Insieme per Ravello”, inviano una interrogazione al sindaco Salvatore Di Martino ed all’Assessore alle Politiche Sociali Dott.ssa Natalia Pinto nella quale si legge: «A pochi giorni dalla riapertura della nostra scuola, a Ravello l’impianto di riscaldamento non funziona. Tanti sono i disservizi e le difficoltà che i nostri concittadini sono costretti ad affrontare e subire: in apprensione per la nostra salute – a causa dell’epidemia da COVID 19 – la Città e le esigenze di vita quotidiana sembrano essere poste in subordine e quasi dimenticate da un’Amministrazione inefficace e inconcludente. Una situazione complessivamente e sicuramente difficile, ma l’apprendimento e la socializzazione dei nostri ragazzi non può continuare ad essere trascurata se non addirittura ignorata. In questi pochi giorni di attività scolastica, limitata alla scuola dell’infanzia ed alle prime classi della primaria, molti genitori di bambini ci riferiscono che le aule risultano completamente al freddo e gli studenti, le insegnanti e tutto il personale scolastico, sono costretti a rimanere in classe indossando i giubbotti e ricorrendo a stufette elettriche (quando disponibili). Molti genitori per preservare la salute dei propri figli in questi giorni di grande freddo – ampiamente preannunciato dalle previsioni meteorologiche – sono stati costretti a far tornare a casa i propri figli per evitare che si ammalassero.

Il gruppo consiliare insieme per Ravello in vista dell’attesa e preannunciata riapertura delle scuole, già il 22 dicembre aveva richiesto se l’Amministrazione avesse posto in essere tutte le attività per garantire una sicura e confortevole ripresa delle lezioni, chiedendo la convocazione di una conferenza dei capigruppo permanente. Nel corso della conferenza – tenutasi il giorno 29 dicembre – abbiamo avuto ampie rassicurazioni circa “la ripresa in totale sicurezza per gli alunni e le loro famiglie”.

«Per i fatti in premessa esposti e ricordato che il plesso scolastico di via Roma è stato interessato 5 anni fa, ad opera dell’Amministrazione Insieme per Ravello, da lavori di messa in sicurezza, adeguamento sismico e rifacimento degli impianti tecnologici».

Per tali motivi chiedono «1. di conoscere quali siano le cause del cattivo funzionamento degli impianti di riscaldamento; 2. se sono state date direttive per provvedere per tempo alla messa in funzione degli impianti, considerato che sin dal 22 dicembre questo gruppo aveva chiesto di provvedere, ed ampie rassicurazioni erano state date in sede di conferenza dei capigruppo; 3. quali saranno i modi e i tempi di intervento per consentire la ripresa dell’attività didattica in condizioni di sicurezza per alunni ed insegnanti.

Anche per tranquillizzare le famiglie in tempi brevi, si attende urgente risposta alla presente interrogazione».

 

Commenti

Translate »