II Benevento crolla a Crotone con gli errori di Glik

Più informazioni su

Calcio: Crotone-Benevento 4-1

Seconda sconfitta consecutiva per la squadra di Inzaghi

Una giornataccia, quella del difensore polacco del Benevento, che inizia dopo appena 4’ dal fischio d’inizio. Dalla sinistra piove un cross in mezzo, lui ingaggia un duello aereo con Simy e, nel tentativo di anticiparlo, devia con la nuca verso la propria porta. Sarebbe stato un gran gol, se fatto in quella giusta, per scelta di tempo e precisione del tocco. Per carità, l’autogol è una piccola macchia sulla fedina di qualsiasi difensore, ma per Glik non è ancora finita. Giusto il tempo di proiettarsi un paio di volte nell’area avversaria in occasione di due corner nella speranza di riabilitarsi – con una bella girata di testa, ma troppo centrale –, e il polacco rigira la frittata precedentemente preparata. Al 29′ Riviere si invola verso la porta, cerca un compagno allargando alla sua destra nel cuore dell’area ma trova Glik, in anticipo. Quello che gli esce dal piede, però, è un tocco parallelo alla linea di porta, diretto sul piede di Simy, che non deve far altro che ringraziare per “l’assist” e buttarla dentro.

Netto successo del Crotone in una gara fondamentale per la complicata corsa salvezza dei rossoblù calabresi. Vittoria importante vista l’emergenza della squadra allenata da Giovanni Stroppa, in campo senza sei titolari, mentre il 4-1 dello Scida è il secondo consecutivo subito dal Benevento, Stroppa schiera tutto il potenziale offensivo con Messias dietro Riviére e Simy in attacco.

In difesa Dijdji preferito a Luperto. Pippo Inzaghi conferma Lapadula in attacco, alle sue spalle Roberto Insigne e Sau. Ionita prende il posto di Schiattarella, fermato dal coronavirus In difesa ancora Tuia con Glik, e Caldirola in panchina. Il Crotone trova il gol dopo 4′: Pedro Pereira corre sulla sinistra e crossa a centro area dove Glick per anticipare Simy devia nella sua porta. Il Benevento spinge e all’11 il pari sembra cosa fatta: Lapadula libera Sau davanti a Cordaz ma il tiro dell’attaccante è ribattuto da un intervento alla disperata di Dijdji. Il Crotone così colpisce in contropiede: al 28′ Rivière si porta a spasso la difesa sannita e offre a Vulic la palla del gol, Glick riesce a intervenire (forse commettendo fallo da rigore) ma offre a Simy la palla facile del 2-0. Il Benevento non si arrende e costruisce due palle gol importanti sventate dal portiere rossoblù: Nel secondo tempo non cambia il registro della gara. Il Benevento è sempre in attacco (alla fine saranno 22 le conclusioni di cui 5 in porta) mentre il Crotone attende nella sua metà campo pronto a ripartire. Accade al 9′ quando Pedro Pereira ruba palla a Sau e si invola sulla fascia mettendo in mezzo dove Simy in spaccata segna la rete del 3-0. Il Crotone manovra in scioltezza ed al 20′ trova il quarto gol grazie ad un’azione corale conclusa da un tiro da fuori area di Vulic.Inzaghi cambia inserendo anche IagoFalque ed è proprio il nuovo entrato al 37′ a segnare il gol della bandiera per i Sanniti.

Più informazioni su

Commenti

Translate »