I rossoneri strappano il pari di rigore

È stata una squadra rossonera che ha subito ma cinica al momento opportuno e resta in vetta alla classifica

L'immagine può contenere: persone che praticano sport, stadio e spazio all'aperto

Redazione – Il Sorrento non brilla sotto il cielo grigio e piovoso di Cerignola ma raccoglie un prezioso pareggio di rigore e resta in vetta alla classifica alla pari con il Casarano che ha pareggiato nel derby contro il Molfetta.

I costieri subiscono per circa settanta minuti il manovrare spigliato, veloce dei gialloblù che sanno anche ben spezzare sul nascere le azioni costiere con il fallo tattico e si portano in vantaggio, ma i rossoneri con l’ingresso in campo specialmente di Cassata danno una sterzata alla loro deficitaria partita, dagli undici metri con Cacace impatta e la squadra di mister Fusco, che oggi sconta la seconda giornata di squalifica, si sveglia avendo anche per qualche fase in mano l pallino del gioco.

Le reti – Una per parte ed una per tempo: la prima è a favore dell’Audace Cerignola che al 25’pt con Syku risolve in mischia, sotto porta, un assist di Achik dalla fascia sinistra; risponde nella ripresa al 36’ Cacace su rigore e batte centralmente spiazzando Chironi, tutto per un fallo di Russo su Cassata che viene atterrato sul fondo area.

La gara – A battere cassa è stato di più l’Audace Cerignola che per circa settanta primi ha in mano la partita, costruisce con fluidità le sue azioni, gioca alto anche se i costieri cercano di contrastarlo, mette in aera delle pericolose palle che la difesa sorrentina sventa con qualche affanno.

Il Sorrento non brilla e non riesce a trovare le giuste misure, a centrocampo non è eccelso, ma tiene botta stringendo i denti sulle pericolose azioni cerignolesi, i ragazzi di Fusco si affidano di più a giocare in qualche fase alla palla lunga, ma non la disdegnano di giocarla a terra.

Fino al vantaggio gli ofantini non creano palla temibili, la rete del vantaggio li sprona ed al 28’ Achik manda di poco sulla traversa, gli risponde al 38’ Maranzino dai 20 metri circa ma la sua finalizzazione viene parata. Chiude la prima frazione al 44’ Achik con la sua punizione dai 20 metri, palla a scavalcare la barriera che va a fil di palo ma è bravo Scarano a metterla in corner.

La ripresa legge lo stesso copione con i gialloblù che creano dei seri pericoli, i più vistosi sono al 18’ con un pallonetto di Leonetti che invita Tedesco in area che viene contratto in corner, un primo dopo e lo stesso Leonetti che innesca un rasoterra diagonale deviato in angolo. Arriva al 36’ il pari dei costieri che si rinfrancano, avendo in qualche fase anche in mano il bandolo della matassa. L’ultimo tentativo è dei padroni di casa al 46’ con un traversone rasoterra di Amoabeng da fondo area sinistro, palla che bucano in molti ma è parata da Scarano a terra.

 

CAMPIONATO SERIE D 2020/21 – GIORNE H –  10^ GIORNATA

AUDACE CIRGNOLA – SORRENTO  1-1

Goal: 24’pt Syku (AC); 36’st Cacace (S, rig)

AUDACE CERIGNOLA (3-4-1-2): Chironi; Syku, Allegrini, Amoabeng; Scuderi (41’st Colucci), Amabile (41’st Esposito), De Cristofaro, Russo; Achik (44’st Muscatiello); Leonetti (20’st Malcore), Tedesco (31’st Verde).

A disp: Tricarico, Acampora, Silletti, Barrasso.  Allen: Michele Pazienza.

SORRENTO (4-4-2): Scarano; Gargiulo Als, Cacace, Mezavilla (24’st Terminiello), Masullo; Somma, La Monica (12’st Cassata), Maranzino, Camara; Liccardi, Cunzi (36’st Procida).

A disp: Oliva, Cesarano, Langella, Costantino, Grimaldi, Gargiulo Alf..  Allen:  Gennaro Piccolo (Luca Fusco squalificato).

Arbitro: Simone Pistarelli di Fermo.

Assistenti: Matteo Quici e Agostino De Sanntis (Campobasso).

Ammoniti: pt – 4’Allegrini (AC), 40’Michele Pazienza (AC), 42’ Mezavilla (S); st – 9’ Amabile (AC), 29’ Masullo (S), 34’ Cassata (S), 37’ Procida (S), Achik (AC).

Note: Giornata nuvolosa e piovosa, 14°; erba artificiale buona; spettatori: gara a porte chiuse come da decreto ministeriale per il Covid-19.

Angoli: 8-2.  Recupero: 1’pt e 3’st.

GiSpa

 

Commenti

Translate »