Capodanno . Tradizioni e riti nel mondo .

Più informazioni su

    Sapete come si festeggia la notte di Capodanno in Russia o in Sud America? Sapete perché si buttano cose vecchie dai balconi o perché si incendia il Vecchione a Bologna? Un viaggio nelle tradizioni del nostro e degli altri paesi del mondo vi farà scoprire quali sono le cose più curiose e originali che si fanno per celebrare l’arrivo del nuovo anno.

    Anche se quest’anno sarà un Capodanno diverso dal solito per tutto il mondo, alle prese con le limitazioni e le restrizioni dovute alla pandemia, alcuni rituali saranno comunque portati avanti, anche in modo virtuale.

    Capodanno: le tradizioni in tutto il mondo
    Il Capodanno 2021 non inizierà con i brindisi nelle piazze, né con le immagini che siamo abituati a vedere nei TG a Capodanno: dalla sfera che scende a Times Square tra gli occhi ammirati di migliaia di persone ai tuffi degli impavidi nei laghi ghiacciati.

    Di sicuro, terminati i festeggiamenti per l’inizio del nuovo anno in tutto il mondo, con le Isole Samoa ultime per fuso orario, le immagini che vedremo quest’anno saranno uniche e rimarranno nella storia.

    Quello che rimarrà forse immutato sono le tradizioni familiari e private, come indossare abiti e intimo rosso oppure dare il primo bacio dell’anno alla persona che vogliamo accanto.

    In Italia ci sono alcune tradizioni e usanze tipiche nelle varie regioni

    nel Sud Italia, ma anche a Roma, c’è l’usanza di gettare qualcosa di vecchio dai balconi allo scoccare della mezzanotte, per fare posto al “nuovo”
    a Bologna c’è l’incendio del Vecchione, un fantoccio che viene bruciato in piazza, anche se quest’anno la tradizione ha lasciato posto alle iniziative virtuali
    nella capitale sono circa trent’anni che un bagnino ha dato il via ad una tradizione con il suo tuffo nel Tevere a mezzanotte, che quest’anno però non potrà avere luogo
    Nel resto d’Europa ci sono altre usanze, che a noi possono sembrare strane, ma che fanno parte della cultura di ogni paese.

    in Spagna a mezzanotte bisogna mangiare 12 acini di uva, uno per ogni rintocco di campana e per ogni mese dell’anno
    in Germania e Repubblica Ceca le lenticchie e il cotechino vengono sostituiti dalle carpe di San Silvestro, piatto tipico e benaugurale per il nuovo anno
    altra tradizione dell Repubblica Ceca è di tagliare una mela a metà, se all’interno si trova una croce vuol dire che l’anno che inizia sarà problematico
    in Danimarca un’usanza curiosa è quella di gettare stoviglie di ceramica contro le porte di amici e parenti, come buon augurio per il nuovo anno. In Svezia invece la prima persona che entra in casa dopo la mezzanotte sarà quella che stabilirà le sorti di quell’anno
    in Russia allo scoccare della mezzanotte si apre la porta di casa, per accogliere il nuovo anno
    in Svizzera c’è l’usanza di far cadere del gelato alla crema per terra
    in Grecia alcuni appendono delle cipolle alle porte di ingresso, altri invece rompono dei melograni a terra e ne contano i chicchi, che simboleggiano le fortune che si avranno nell’anno a venire
    in Irlanda si bussa alle porte dei vicini di casa con delle pagnotte
    in molti paesi del Nord Europa, ma solo per i più coraggiosi e temerari, c’è il tradizionale rito del bagno nell’oceano, come fanno in Olanda e in Irlanda del Nord, a Dunkirk, oppure in laghi e fiumi ghiacciati, come in Siberia e in Svezia, in Ungheria
    capodanno tradizioni dal mondo
    immagine da adobestock
    Nel resto del mondo sono tantissime le tradizioni curiose per festeggiare l’inizio del nuovo anno

    in America Latina ci sono le feste in spiaggia, complice anche la stagione estiva che da loro capita in questa parte dell’anno. Si va rigorosamente vestiti di bianco o dorato e si saltano le onde per sette volte, esprimendo un desiderio ogni volta. Quest’anno, purtroppo, queste tradizioni non verranno onorate e i festeggiamenti saranno privati. Altre tradizioni originali del Sud America sono quelle di Perù e Colombia. In questi paesi c’è l’usanza di mettere tre patate sotto al letto: una sbucciata completamente, una con la buccia e una pelata per metà: a seconda di quella che viene “pescata” a mezzanotte si avrà un anno prospero, se con la buccia, o meno prospero, se senza buccia
    in molti paesi dell’Asia il Capodanno si festeggia secondo il calendario cinese, quindi non capita lo stesso giorno. Persistono però alcuni rituali legati alla religione: in Indonesia ad esempio le comunità cristiane sono solite accendere delle candele, in Giappone nei templi buddisti vengono suonati 108 rintocchi di campana a mezzanotte, che allontanano i 108 pensieri negativi che fanno comportare male le persone
    in India il Capodanno va celebrato rigorosamente fuori di casa: chissà quest’anno come cambieranno la loro tradizione
    nelle Filippine la tradizione vuole che si mangiano solo cose tonde, come le angurie, che ricordano la forma delle monete. C’è anche l’usanza di nascondere una moneta nell’impasto del pane: il commensale che troverà la pagnotta con il soldo sarà il più fortunato dell’annoIl Capodanno è una festa molto caratteristica nel mondo. Ogni Paese ha infatti le proprie tradizioni, le proprie curiosità ed i suoi personali riti propiziatori in attesa dell’anno che verrà.

    Vediamo allora in breve alcune tradizioni e curiosità che riguardano il Capodanno nel mondo!

    Per quanto riguarda l’Europa, in Germania il giorno di Capodanno si indossano maschere e abiti bizzarri come se fosse il nostro Carnevale. Sulle tavole non mancano noci, noccioli e uvetta da degustare con la Feuerzangenbowle un’ottima bevanda di vino, rum, cannella, chiodi di garofano e buccia di arancia.

    In Inghilterra l’ultimo dell’anno si festeggia un po’ come in Italia, con il Veglione. Se in Italia abbiamo il cotechino con le lenticchie, il Inghilterra la fa da padrone il tacchino ripieno di castagne e il Christmas Pudding, un dolce della tradizione spesso arricchito con monete d’argento in segno di buon auspicio. Dopo il cenone si parte con vari giochi come il pescare con le mani la frutta secca galleggiante su un liquore infiammato, o saltare all’interno di un cerchio con 13 candele rosse, disposto su un pavimento, facendo attenzione a non spegnerne nemmeno una.

    In Spagna allo scoccare della mezzanotte ci si fionda in piazza e per buon auspicio si mangiano 12 chicchi d’uva al rintocco delle campane. Non mancano i deliziosi “bunuelos”, sfogliatine ricoperte di zucchero e tanta buona musica che farà compagnia fino all’alba.

    In Scozia a Capodanno è usanza tuffarsi nelle gelide acque di Queensferry, dove sarete in compagnia di coraggiosi e intrepidi scozzesi con indosso dei costumi decisamente bizzarri. Bagno nelle acqua siberiane anche in Russia dove numerosi cittadini si tuffano in mare vestiti da Santa Claus.

    Spostandoci nel mondo, in Cina il Capodanno dura ben 15 giorni e ricade tra il nostro 21 gennaio e 19 febbraio, noto anche come la festa della primavera. Un tripudio di danze, colori, luci, lanterne e abiti rossi, poiché ritenuti propiziatori, il Capodanno cinese è sinonimo di gioia e spensieratezza.

    In Giappone il Capodanno ha un forte valore spirituale. I nipponici dedicano la festa a Toschigami, la divinità del nuovo anno, e confessano i loro peccati allo scoccare della mezzanotte durante il rintocco delle 108 campane dei tempi buddisti.

    Tantissima allegria in spiaggia in Brasile dove il Capodanno è sicuramente molto diverso dal nostro. I Brasiliani festeggiano in riva al mare, sulla sabbia, dove saranno posizionate troverete della candele per omaggiare Lemanja, la divinità del mare. Inoltre i brasiliani amano festeggiare il Capodanno con vestiti gialli.

    Infine in Messico per tutta la giornata di Capodanno si gettano pietre e mestoli di legno nel fuoco. Un atto liberatorio e propiziatorio.

    Più informazioni su

      Commenti

      Translate »