Calcio, Supercoppa italiana: mister Gattuso e capitan Insigne in conferenza stampa

Alla vigilia della finalissima della Supercoppa Italiana in conferenza stampa si sono presentati capitan Insigne e mister Gattuso. Di seguito le loro parole:

Il tecnico azzurro ha parlato subito delle condizioni degli attaccanti: “Petagna ha fatto oggi tutto quello che doveva fare. Domani lo valutiamo. A Mertens bisogna solo fare grandissimi complimenti. Non è al 100%, ma sta stringendo i denti. Se c’è bisogno, ci darà una mano. La Juve ha grande mentalità, vincono da 9 anni, hanno giocatori che non hanno bisogno di sentire l’odore del sangue. Noi dobbiamo dare il 200%, rispettarli. Non hanno solo grandi campioni, ma anche una grande mentalità. La Juve difficilmente ne sbaglia due di fila. Dobbiamo fare una grandissima partita, molto attenta. Se facciamo le cose bene, abbiamo le nostre chances. Rispetto a 6 mesi fa è una partita diversa. Nelle due squadre è cambiata più di qualcosa, a livello di identità. E’ una finale, ti dà una botta di adrenalina. Bisogna parlare poco con i giocatori, la partita si prepara da sola. Gli stimoli in questi casi vengono da soli. In caso di sconfitta, dovremmo essere bravi a reagire, perchè si gioca ogni tre giorni. Da quando c’è il Covid è un altro sport”. Gattuso ha parlato anche del tecnico della Juve Pirlo e della designazione arbitrale: “Con Pirlo ci conosciamo dai tempi della nazionale Under 16. Abbiamo condiviso tantissime cose, dentro e fuori dal campo. Abbiamo un grande rapporto. Spero domani di dargli un dispiacere, vinca il migliore. Io e Andrea vediamo il calcio su per giù allo stesso modo. A volte sembravamo Bud Spencer e Terence Hill. Avrà preso più schiaffoni da me che dal padre! Per me sarà sempre un grande amico. La designazione di Valeri? E’ un ottimo arbitro, nell’ultima Supercoppa vinta dal Napoli c’era lui ad arbitrare. E’ un grande professionista, esperto. C’è grande rispetto”.

Anche il capitano Lorenzo Insigne ha parlato in conferenza stampa: “Sogno la vittoria. Speriamo di fare una grande prestazione, non è importante che segni io o meno. Ringrazio Mancini per le belle parole nei miei confronti. Sto lavorando tanto, cercando di limare qualche difetto, anche grazie al mister che mi sta aiutando tanto. Arriviamo bene a questa partita, domenica abbiamo fatto una grande prestazione. Dobbiamo continuare così. Con la Juve sappiamo che è una partita difficile, ma l’abbiamo preparata bene. Per la città e per i tifosi questa coppa ha un grande significato e noi scenderemo in campo per dare loro una gioia. Ci siamo allenati bene negli ultimi due giorni, dobbiamo solo scendere in campo senza timori e senza paura. Dobbiamo essere concentrati dal primo all’ultimo minuto. E’ una partita secca, ce la giochiamo alla pari”.

 

 

Commenti

Translate »