Quantcast

Calcio, La Juve sbarca a Torre del Greco

C’è fermento in casa Turris da dove, questo ultimo scorcio di calciomercato, potrebbe portare via il bomber indiscusso Luca Pandolfi. L’attaccante, classe 98′, piace molto alla Juventus che vorrebbe inserirlo nel gruppo U23 già a partire da questo mese; i corallini chiedono 500mila euro pagabili in 3 rate per cederlo, ma i bianconeri vorrebbero acquistarlo per la metà del prezzo. Una prima proposta bianconera pare essere stata già respinta dal presidente Colantonio che dovrà, però, tenere conto anche della volontà del ragazzo che sembra non essere indifferente al corteggiamento del club piemontese. Ora si attende di sapere se alla fine la Turris riuscirà a resistere, ferma sulle proprie condizioni di vendita, o se alla fine cederà all’offerta della Juve. Per fortuna il tempo, che è un galantuomo, restituisce le risposte a tutti ed, in questo caso, siccome stringe, restituirà le risposte a breve termine. Intanto i corallini, promossi quest’anno in serie C, non hanno alcuna intenzione di retrocedere ed hanno così rafforzato il proprio organico in attacco con Danilo Giacinto Ventola: “La S.S. TURRIS CALCIO comunica di aver perfezionato l’acquisizione del diritto alle prestazioni sportive, fino al termine della stagione in corso, dell’attaccante Danilo Giacinto Ventola, classe 2000. Dotato di grande possenza fisica, il calciatore di origini pugliesi arriva dall’Imolese (serie C, girone B), cui era stato girato in prestito dall’Ascoli, società detentrice del cartellino e con la quale è contrattualizzato fino alla prossima stagione. Cresciuto nelle giovanili del Bari e poi dell’Ascoli, fino ad arrivare alla Primavera e ad essere aggregato alla prima squadra del club marchigiano in serie B, Ventola ha proseguito il suo percorso in prestito al Genoa Primavera e poi al Rimini in serie C nella stagione 2019-2020 (19 presenze, 2 gol e 2 assist prima dell’interruzione anticipata dei campionati a causa dell’emergenza sanitaria). Nel pomeriggio di ieri ha sostenuto il suo primo allenamento al “Liguori” con i nuovi compagni. “Mi ritengo una classica prima punta fisica – si presenta Ventola -. Arrivo con fortissima motivazione dopo che all’Imolese non ho trovato lo spazio che cercavo per dare seguito a quanto di buono fatto a Rimini l’anno precedente. Questo anche a causa del sistema di gioco adottato dal mio ex allenatore, pur essendo riuscito comunque a collezionare, in questa prima parte di stagione, 15 presenze in C. Ringrazio la Turris dell’opportunità e mi metto a completa disposizione dell’allenatore. Mi sento pronto anche dal punto di vista atletico essendomi sempre allenato finora”.

 

Commenti

Translate »