Calano i contagi nel Salernitano: 991 nell’ultima settimana. Ma il Covid fa altre 19 vittime

Più informazioni su

Calano i contagi nel Salernitano: 991 nell’ultima settimana. Ma il Covid fa altre 19 vittime. Continuano a scendere i contagi nel salernitano. Sono poco meno di un migliaio i casi rilevati nell’ultimo report settimanale dell’Asl (991). Da registrare, purtroppo, altri diciannove decessi. Sono 558 i guariti, che portano il saldo delle persone ancora alle prese col virus a 23mila 648. Sono 94 i tamponi positivi comunicati, ieri, dall’Unità di crisi, con 35 casi a Salerno città. Salgono a nove, inoltre, gli infettati nel reparto di nefrologia del Ruggi, di cui quattro pazienti, quattro infermieri e un operatore socio-sanitario. Sono risultati negativi, invece, 10 vigili urbani di Nocera Superiore legati alla positività del comandante (ma che non avevano avuto contatti con lui, ancora positivo) per cui la caserma della polizia locale è stata riaperta.
L’ANDAMENTO Scendono sotto i mille nuovi casi i contagi nel salernitano, che nell’ultimo bollettino si attestano a 991, portando la conta complessiva degli infettati dall’inizio della pandemia a 31mila 322. Nella settimana dal 12 al 19 gennaio erano stati circa 1.400, trecento in meno rispetto alla precedente, quando erano emersi 1.700 casi. Seppure in riduzione, ci sono da registrare altri 19 morti, con i quali i decessi raggiungono quota 444. La settimana scorsa erano stati 25. Costante, invece, il trend dei guariti, 558 in più rispetto a sette giorni prima e 7.230 in totale. Il numero degli attuali positivi si attesta, quindi, a 23mila648. Il 2020 si è chiuso con 26mila casi di contagio e 360 deceduti. Sono stati 4.180, invece, i guariti. Al 6 ottobre erano 1.689 casi complessivi, 631 positivi, 71 deceduti e 987 guariti, con picchi di contagi quotidiani tra i 30 e i 40. A metà novembre si è registrato il record di casi in provincia, con quasi 600 casi. I ricoverati in provincia erano poco più di 40. A novembre, in tutto, sono stati 13mila gli infettati conteggiati dall’Asl, con 87 decessi, di cui 28 nell’ultima settimana. Un mese nero, rispetto agli altri, che aveva portato il numero dei lutti in provincia a 190. Dall’inizio dell’epidemia a fine novembre, dunque, sono stati 20mila 192 i casi complessivi, con più di 24mila, dunque, casi di contagio in tre mesi e 290 decessi, di cui la metà solo nel mese di dicembre.
GLI ULTIMI CASI Sono 94, invece, i tamponi positivi comunicati dall’Unità di crisi, di cui ad Acerno 3, Baronissi 6, Battipaglia 1, Capaccio 1, Castellabate 1, Castiglione del Genovesi 2, Cava de’ Tirreni 5, Colliano 1, Eboli 2, Fisciano 2, Giffoni Sei Casali 1, Giungano 1, Montecorice 1, Montecorvino Pugliano 1, Montecorvino Rovella 4, Nocera Inferiore 2, Nocera Superiore 1, Pagani 1, Pellezzano 3, Polla 1, Pontecagnano Faiano 9, Sala Consilina 1, Salerno 35, San Mango Piemonte 1, San Valentino Torio 1, Sarno 1, Scafati 6. Salgono a nove, intanto, i casi nel reparto di nefrologia dell’azienda ospedaliera universitaria, di cui quattro pazienti, quattro infermieri e un operatore socio-sanitario. Altri 33 positivi, nelle scorse settimane, si erano registrati in neurologia, 8 vecchietti con frattura di femore in ortopedia, altri casi in cardiologia, chirurgia d’urgenza, a cui si aggiungono 8 di riabilitazione in via San Leonardo. Restando a Salerno, sono risultati positivi due dipendenti amministrativi del liceo Alfano I. Immediatamente sono scattate tutte le procedure per la ricostruzione dei contatti.
GLI SCREENING A Nocera Superiore, invece, rientrano in servizio, sulla scorta dell’esito negativo, dieci agenti che non avevano avuto contatti diretti con il comandante (attualmente in stato di positività). Restano, invece, in isolamento fiduciario i dipendenti (tra agenti ed amministrativi) inseriti nella lista n.2, ovvero quella dedicata – stando a quanto dichiarato in fase di audit – al personale che ha avuto contatti stretti con il soggetto positivo. In attesa di poter disporre del comando di polizia locale a pieno organico, si sta predisponendo un secondo tampone di verifica per i dipendenti ancora in quarantena fiduciaria. Anche Montano Antilia lo screening su tutto il personale scolastico (docente e non) ha dato esito negativo. A comunicarlo è direttamente il sindaco Luciano Trivelli. «Tutto il personale è risultato essere negativo ai test – scrive – Grazie al dipartimento di prevenzione dell’Asl Salerno per la notevole disponibilità e per l’intensa azione sinergica. Grazie a coloro i quali si sono sottoposti ai test mostrando considerevole senso di responsabilità».

Fonte Il Mattino

Più informazioni su

Commenti

Translate »