Quantcast

Sorrento plastic free. Le idee del consigliere Imma Savarese

Sorrento plastic free. Le idee del consigliere Imma Savarese Un progetto per il riuso dei mobili e degli arredi e incentivi alle scuole e agli uffici comunali per ridurre la plastica. Queste le due proposte portate avanti dalla Consigliera Comunale di Sorrento Imma Savarese. Con i suoi 30 anni, la Consigliera Savarese è il volto nuovo della politica sorrentina, eletta quale secondo membro più giovane del consesso cittadino. Laureata in moda e design, con studi anche sull’intarsio sorrentino, è da sempre vicina alle tematiche ambientali. Negli ultimi anni ha collaborato intensamente alle attività legate alla risorsa mare e all’ambiente organizzate dal Presidente del Consiglio Comunale Luigi Di Prisco (allora delegato all’ambiente). Abbiamo voluto sentire la Consigliera Savarese proprio per approfondire le iniziative che intende portare avanti in questo avvio di legislatura. “L’ambiente e la risorsa mare rappresentano le priorità del mio impegno politico con il movimento Viviamo Sorrento. L’ecosostenibilità e lo sviluppo sostenibile della nostra comunità devono continuare ad essere le priorità ammnistrative della nostra città. Tra le prime azioni concrete da intraprendere in tal senso, mi sono fatta promotrice, in collaborazione con l’assessore di riferimento Valeria Paladino, di due iniziative. La prima è legata al riuso dei mobili. Spesso capita che i cittadini debbano disfarsi di mobili e altri arredi in buone condizioni ed è un peccato avviarli al centro di raccolta e classificarli come rifiuti da portare in discarica. Con questo progetto a breve presso il centro di raccolta in Via San Renato sarà creata una sezione dove tutti questi mobili in buone condizioni saranno raccolti, classificati e fotografati, per essere resi visualizzabili sulla pagina facebook della società Penisolaverde e successivamente chi vorrà potrà prenotare il ritiro di questi arredi. L’obiettivo di questo progetto è coniugare solidarietà e sensibilità ambientale, allungando la vita utile dei prodotti, sostenendo processi di inclusione e contrastando la cultura dello spreco. La seconda iniziativa invece riguarda la riduzione della plastica monouso. Tenuto conto che il nostro comune già dal 2019 ha adottato il protocollo plastic free, con questa proposta vogliamo dare nuovo slancio all’iniziativa. Pertanto presso i due istituti comprensivi scolastici presentì a Sorrento e nella casa comunale saranno installati degli erogatori di acqua sanificata. Quest’azione è volta ad incentivare l’utilizzo delle borracce e a ridurre la plastica. Queste due iniziative sono incentrate sulla dinamica delle 5 R per l’ambiente (Riuso – Riduzione – Raccolta – Riciclo – Recupero). Sono due piccoli passi per condurre la nostra città verso un sentiero virtuoso, incentrato su queste 5 regole che dovranno rappresentare la bussola della nostra azione amministrativa per tutta la consiliatura”.

Commenti

Translate »