Sant’Agnello, il sindaco vieta i botti di Capodanno: “L’emergenza sanitaria ci impone sobrietà”

Ogni anno sono sempre di più i sindaci delle città che cercano di contrastare i botti di Capodanno con apposite ordinanze che bandiscono questa pericolosa usanza per privilegiare la sicurezza della città e dare un chiaro segnale di attenzione verso il mondo degli animali.

Con queste parole il sindaco di Sant’Agnello, Piergiorgio Sagristani, apre ad un divieto per i botti di capodanno, come sancito da alcuni sindaci delle due coste.

Quest’anno l’emergenza sanitaria e la crisi in corso ci impone ulteriori motivi di sobrietà. Il comune di Sant’Agnello aderisce a questo fronte con l’ordinanza anti-botti che prevede sanzioni per i trasgressori. Infatti, con apposita ordinanza sindacale ho disposto delle misure di prevenzione dei rischi derivanti dall’utilizzo di materiale pirotecnico in occasione dei festeggiamenti per il Capodanno.

Continuiamo ad essere da esempio, insieme a tanti altri, affinché si affermi la civiltà ed il rispetto per la quiete pubblica ed il mondo animale.

Commenti

Translate »