Quantcast

Rimonta del Napoli sulla Samp. Gattuso: ”Ora tutti uniti nella stessa direzione!”

Successo rocambolesco, ma meritato del Napoli contro la Sampdoria allo Stadio Diego Armando Maradona. Nel secondo tempo Lozano e Petagna ribaltano il risultato regalando una imporante vittoria a Gattuso, autore di opportuni cambi nella ripresa

Il Napoli, allo Stadio Diego Armando Maradona, sconfigge la Sampdoria dopo un primo tempo giocato al di sotto delle sue possibilità. Vi è da dire, comunque, che la squadra blucerchiata è passata in vantaggio ed ha chiuso il primo tempo sul punteggio di 1-0 con l’unico tiro in porta effettuato. Gli uomini di Ranieri hanno disputato la prima frazione di gioco arroccati in difesa e la squadra azzurra non ha trovato una sola manovra efficace per sfondare il bunker avversario. Le problematiche, emerse nella prima frazione della partita, sono state risolte con opportuni cambi effettuati da Gattuso e l’ingresso sul rettangolo di gioco di Lozano e Petagna, che, segnando entrambi una rete, hanno regalato il successo importantissimo al Napoli. La squadra azzurra ha reagito nel migliore del modi, esprimendo anche un bel gioco. Lozano, sulla fascia destra ha rappresentato un pericolo costante per la difesa della squadra ligure. Petagna, autore della seconda realizzazione, ha giocato con la sua solita grinta e determinazione risultando utile alla squadra anche a metà campo.  I ravvicinati impegni ai quali il Napoli è sottoposto e dovrà sottoporsi hanno consigliato a Gattuso  di effettuare un opportuno turnover schierando Politano e Ghoulam inizialmente. Il Napoli dovrà affrontare mercoledì l’Inter e  domenica la Lazio, entrambi i match fuori casa. Saranno disputate  10 partite in 15 giorni e chi ha a cuore le sorti della squadra partenopea nella stagione in corso, non può non convenire con l’operato di Gattuso che ha parlato a Sky dopo la vittoria, per 2-1,sulla Sampdoria: “Eravamo consapevoli di affrontare una gara in cui avremmo potuto far fatica. Anche per il Dortmund non è stato facile. La Sampdoria è un’ottima squadra. L’importante è non perdere equilibrio. Afferma  il tecnico azzurro che ammette: Il primo tempo lo abbiamo giocato malissimo, ci sta di soffrire in queste partite. Nel secondo tempo abbiamo ribaltato il match. Lozano? Giocatore veloce, riesce a fare tutte e due le fasi. L’anno scorso aveva poca forza, quando calciava cadeva a terra. Ha giocato un buon calcio nel Psv Eindhoven. Non dimentichiamo Politano, che sta facendo molto bene anche se oggi ha fatto fatica. Ci può stare sbagliare qualche partita. Si gioca ogni tre giorni. L’importante è non stare con il musino. Le due linee da 4 di Ranieri non sono antiche. Li abbiamo messi in difficoltà. Sapevamo che c’era da battagliare. La Sampdoria ti mette in difficoltà. Con il terzino, Lozano riesce anche ad accentrarsi. Sta facendo bene, a differenze delle prime partite, anche nel dialogo con le mezze punte, non solo con la prima punta. Petagna è venuto ad abbracciarmi. Ma allora i calciatori mi vogliono bene? A volte mi vogliono bene, a volte hanno la mia foto e mi sputano in faccia. Ma fa parte del mio lavoro (ride, ndr). Loro devono sapere, io sono un po’ all’antica su questo. A me piace dire le cose pane al pane vino al vino e non portare rancore. Oggi ad esempio Fabian a fine partita era dispiaciuto e gli ho detto che bisogna stare su con la testa perché nel calcio si gioca ogni tre giorni e c’è la possibilità di riscattarsi. Si può sbagliare, ma bisogna andare nella stessa direzione. Se reciti e ti scoprono poi è un casino, quindi è meglio la gestione come la facciamo io e il mio staff. Dico pane al pane, vino al vino. Non ho peli sulla lingua. Non mi piace recitare”.

napoli,-dallo-stadio.maradona-giungono-segnali-positivi-per-il-futuro-della-squadra

Commenti

Translate »