Ravello, Colomba Capriglione compone un lied in memoria delle vittime del Covid

Ravello (Costiera amalfitana). La musica come vaccino per l’animo. Un lied in memoria delle vittime del covid e per offrire un segnale di speranza e rinascita. Ispirata dalla scomparsa in pochi mesi di entrambi i genitori ne è autrice il maestro Colomba Capriglione – direttrice del Concorso internazionale Schola Cantorum a Ravello –  che ha utilizzato una tecnica antica e dal forte impatto emotivo, alla maniera del genio di Beethoven.

Colomba Capriglione

Il manoscritto, accompagnato da una lettera, è stato inviato al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, per un dono ideale a tutti gli italiani. Un inno alla speranza, in memoria delle vittime covid19 e per guardare ai mesi prossimi con rigore e determinazione ma anelando a buoni auspici per l’intera umanità, è questo l’intento del maestro Colomba Capriglione che ha composto un lied ( musica e parole) alla maniera del genio di Beethoven, ricordato per il suo 250 anniversario dalla nascita.

“Ho composto questo lied in un momento difficile per me, ispirata dall’esempio dei miei cari genitori, entrambi venuti a mancare in questo difficile 2020, ma con l’intento di farne un memento ed al contempo dare un segnale di speranza per i nostri connazionali e l’intera umanità colpita dalla sciagura del virus”. La melodia basata sulla scrittura modale, antico artificio musicale, rievoca lo stile contrappuntistico offrendo all’ascoltatore un percorso armonioso e di forte impatto emotivo.

Colomba Capriglione

“E’ la sintesi della mia didattica che ho trasferito in questa composizione, impostata nella tonalità del re minore e utilizzando il cosidetto “Do naturale” anziché la sensibile do diesis. Un tecnicismo che è ben riconoscibile e netto all’ascolto per chi è abituato solitamente alla scrittura tonale” – commenta la docente di composizione e direzione corale al Conservatorio di Frosinone – Offro in tal modo un percorso che fi dal primo movimento punta ad una resiliente riflessione ed un’armonia che cerca di alimentare speranza”.

Lo spartito vergato a mano dal maestro Capriglione e con una lettera personale è stata inviato al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, per farne un dono ideale a tutti i compatrioti italiani.

CHI E’ COLOMBA CAPRIGLIONE

E’ docente di composziione e direzione corale al Conservatorio di Frosinone. Ha al suo attivo diversi concerti e composizioni per coro ed orchestra eseguiti a livello internazionale. E’ presidente dell’associazione musicale Diabolus in Musica e direttrice del Concorso internazionale Schola Cantorum che si svolge a Ravello. Svolge attività di docenza anche per scuole specializzate come il centro nova atlantis del Polo didattico di Vibo Valentia ed è una delle principali riferimenti internazionali per la tecnica del contrappunto. E’ originaria di Corbara, in provincia di Salerno. Vive per la musica e il canto corale.

Commenti

Translate »