Positano, l’emozionante favola della vigilia di Giuseppe Rispoli: ‘A notte ‘e Natale segui la diretta

Quale giorno migliore della vigilia di Natale per una favola? E l’attore positanese Giuseppe Rispoli ha voluto regalare ancora una volta la sua arte raccontandoci una delle sue bellissime fiabe proprio nel giorno più bello dell’anno, il giorno dell’attesa, il giorno che precede il Santo Natale. La favola si intitola “‘A notte ‘e Natale” ed è ispirata allo spettacolo “Aspettando Godot” di Beckett dove Giuseppe interpretava Lucky nella compagnia di Luca De Filippo.

L’ambientazione in una notte fredda e piena di vento fa pensare al momento che stiamo vivendo, un periodo lunghissimo in cui ci sentiamo avvolti dalle tenebre ed il freddo è calato nei nostri cuori. Le strade solitarie sono simili alle nostre in questo anno della pandemia così come il cercare di farci forza a vicenda e rincuorarci. Ma alla fine l’evento della nascita fa risplendere la luce di speranza anche nella notte più buia e difficile, fa calmare il vento e fa tornare il sereno. E poco conta se i genitori si chiamino Maria e Giuseppe oppure Vladimira ed Estragone e se il nuovo nato si chiami Gesù oppure Godot. Quello che rende questa notte magica è la nascita di una nuova vita che porta con sé speranza e gioia. E’ l’arrivo di un momento tanto atteso e desiderato, la luce che sconfigge le tenebre.

Il Natale, lo sappiamo, celebra la nascita ma quest’anno sarà invece la festa della ri-nascita. Dopo un anno segnato dal buio e dalle difficoltà l’augurio più bello è che in quella grotta e nel nostro cuore rinasca la luce che ci guiderà fuori dall’incubo che stiamo vivendo. Questo sarà un Natale sicuramente diverso, con più assenze ma anche con più cuore. Molti dicono che quest’anno il Natale non ci sarà ed invece mai come quest’anno sarà Natale. Il vero Natale. Meno esteriorità, meno corsa frenetica per le strade alla ricerca delle luci più belle, ma un’occasione per riscoprire la vera essenza di questo giorno, ovvero il valore della serenità. Le assenze saranno forti in questa giornata, i posti vuoti a tavola ci faranno sicuramente pensare alle persone care che avremmo voluto vicine per scambiarci un sorriso ed uno sguardo d’amore e che, purtroppo, l’emergenza tiene lontane. Ma forse è proprio questo il momento per riscoprire i veri affetti, la vera importanza dei valori della vita. Quest’anno abbiamo la fortuna di vivere il vero Natale e ne usciremo più forti, sicuramente con delle cicatrici nell’anima che faranno sempre male, ma più consapevoli di quanto sia importante tornare ad abbracciarci.

Forse l’augurio più bello per questo Natale è quello di seguire la luce della nostra stella cometa, non distogliere mai gli occhi dalla sua scia con la certezza che, seppur per un cammino tortuoso e difficile, ci condurrà dinanzi al miracolo della vita lasciandoci alle spalle le ombre e le tempeste. Che sia davvero un Natale ricco di magia per tutti.

Ed un augurio speciale proprio a Giuseppe Rispoli per averci sempre accompagnato in questo anno difficile, regalandoci sorrisi, spensieratezza e momenti di riflessione. E per averlo fatto anche in questa notte magica che diventa più calda grazie anche alla sua favola.

Commenti

Translate »