Positano, la minoranza astenuta sul parcheggio di Montepertuso

Più informazioni su

Positano, Costiera amalfitana . Il consiglio comunale tenutosi ieri nella città verticale vedeva tra i punti dell’ordine del giorno anche “l’intervento per la realizzazione di un opera di pubblico interesse con parcheggio, attrezzature scolastiche e verde pubblico attrezzato in località Montepertuso“.

A tal proposito, ecco il post Facebook con il quale intervengono i consiglieri di minoranza di Su Per Positano:

“Ieri si è tenuta l’ennesima seduta a “porte chiuse” del Consiglio comunale con all’ordine del giorno argomenti di straordinaria importanza ed interesse per la popolazione tra i quali la realizzazione dei parcheggi in project financing a Montepertuso.

𝗣𝗿𝗶𝗺𝗮 𝗱𝗶 𝗾𝘂𝗮𝗹𝘀𝗶𝗮𝘀𝗶 𝗶𝗻𝗰𝗼𝗺𝗽𝗿𝗲𝗻𝘀𝗶𝗼𝗻𝗲, 𝗽𝗼𝘀𝘀𝗶𝗮𝗺𝗼 𝗮𝗳𝗳𝗲𝗿𝗺𝗮𝗿𝗲 𝗰𝗼𝗻 𝗰𝗲𝗿𝘁𝗲𝘇𝘇𝗮 𝗰𝗵𝗲 𝗲̀ 𝗻𝗲𝗹𝗹’𝗶𝗻𝘁𝗲𝗿𝗲𝘀𝘀𝗲 𝗱𝗲𝗹𝗹𝗮 𝗺𝗶𝗻𝗼𝗿𝗮𝗻𝘇𝗮 𝗮𝗽𝗽𝗿𝗼𝘃𝗮𝗿𝗲 𝗹𝗮 𝗿𝗲𝗮𝗹𝗶𝘇𝘇𝗮𝘇𝗶𝗼𝗻𝗲 𝗱𝗲𝗹 𝗽𝗮𝗿𝗰𝗵𝗲𝗴𝗴𝗶𝗼. Purtroppo siamo stati costretti ad astenerci dal voto per la poca chiarezza dei procedimenti e perché riteniamo che non si può esprimere un voto unico sul pubblico interesse e sull’approvazione di un progetto preliminare, soprattutto quando quest’ultimo non viene esposto in maniera chiara e con mancanza di documenti. 

Il gruppo di minoranza ha espresso una precisa dichiarazione di voto, per la quale approvava la sola pronuncia di “pubblico interesse” alla realizzazione del parcheggio su iniziativa di un privato (G.E.M.A.R S.p.a.).

L’iniziativa del privato rappresenta la dimostrazione dell’incapacità di questa amministrazione e di quella che l’ha preceduta a realizzare lo stesso parcheggio di Montepertuso come Comune di Positano, facendoselo finanziare, anche attraverso fondi comunitari (piano parcheggi) come sono stati capaci di fare altri comuni a noi vicini (Conca dei Marini e Amalfi).

Quindi abbiamo fatto “dichiarazione di voto” favorevole sull’interesse pubblico alla realizzazione del parcheggio ma, al tempo stesso, abbiamo espresso la necessità di avere chiarimenti in ordine al progetto preliminare.

Da uno studio approfondito degli atti sono emersi due aspetti fondamentali dei quali siamo rimasti sconcertati:

— l’essenziale schema di convenzione elaborato dal privato G.E.M.A.R. S.p.a. che, come si può facilmente verificare nell’allegato, è pieno di spazi bianchi e non compilati. Da chi dovrebbero essere riempiti?

— si legge nella convenzione che il privato, oltre ad avere la proprietà esclusiva dei parcheggi — che potrà realizzare e, in nome del Comune, vendere secondo i notori prezzi di mercato — avrà, anche la proprietà di ”superfici di parcheggio ed aree verdi”. Cosa giustifica questa ulteriore cessione al privato e che cosa c’è dietro?

Questa comunicazione si rende necessaria in conseguenza della persistente volontà del Sindaco di celebrare i consigli comunali a “porte chiuse”, quindi di non ammettere la partecipazione della cittadinanza attraverso la diffusione a mezzo streaming, che la sua stessa amministrazione precedente aveva previsto con la delibera n. 4 del 2011!!!

I positanesi hanno diritto di sapere!

Noi del gruppo di minoranza onoreremo l’interesse pubblico e soprattutto, il consenso straordinario che ci ha riservato la metà della popolazione.

Noi resistiamo e non molliamo!!!

In allegato:

— Estratti della bozza di convenzione allegata al Progetto Preliminare denominato “INTERVENTO PER LA REALIZZAZIONE DI ATTREZZATURE SCOLASTICHE, VERDE PUBBLICO E UN PARCHEGGIO SULLA VIA MONSIGNOR VITO TALAMO CON IMPIANTO DI COLLEGAMENTO MECCANIZZATO ALLA CHIESA S. M. DELLE GRAZIE – PROJECT FINANCING ART. 183, COMMA 15 DEL D.LGS. N° 50/2016 E S.M.I.”

— Dichiarazione di voto gruppo Su per Positano”

Più informazioni su

Commenti

Translate »