Piano di Sorrento. Antonio Elefante “Condanna a 18 mesi per un capannone costruito nel 1960”

Piano di Sorrento ( Napoli ) . Un post amaro quello dell’ingegner Antonio Elefante questa sera ” Ci sono voluti 60 anni per la giustizia italiana per stabilire che un capannone costruito nel 1960 era abusivo . Oggi il P.M. (togato) e il Giudicante (non togato) sostengono che tale capannone costruito nel 1960 sarebbe illegittimo e, per tale ragione, non avremmo potuto fare anche dei meri lavori di manutenzione straordinaria.
Da qui una sonora condanna a 18 mesi di arresto.
Tuttavia ( …)  già due sentenze penali, una emessa nell’anno 1967 ed una nell’anno 1983, avevano già stabilito che il capannone fosse urbanisticamente legittimo, anche se edificato nell’area di rispetto cimiteriale, e avevano consentito che in quel luogo si potesse pacificamente esercitare una attività produttiva per ben 60 anni.
(…) ben due sentenze del Tribunale Amministrativo, che chiamato a delibare su questa vicenda sotto il profilo amministrativo, nell’anno 2015 avevano sentenziato per la piena legittimità sia del manufatto preesistente e sia della legittimità delle opere di manutenzione eseguite a partire dall’anno 2012.
Che dire!
(…) si rinnega anche l’operato di altri giudici, sia penali che amministrativi, che avevano già deciso della questione ( …)
Faremo appello e, come nel mio solito, forse avremo ragione”

Commenti

Translate »