Napoli strappa un punto grazie a Ospina e la fortuna di Gattuso

Più informazioni su

Il Napoli scende in campo in Olanda per cercare i tre punti qualificazione ma trova per strada un punto che al momento gli permette di continuare a cullare sogni di gloria in Europa League. Il Napoli Ha strappato questo punto salva qualificazione grazie ad Ospina che si è reso protagonista a metà del secondo tempo quando ha parato il rigore a Koopmeiners La cronaca della sfida vede gli olandesi avere una partenza sprint Infatti Koopmeiners  cerca la via del goal con un bel tiro che colpisce il palo. Il Napoli disposto a 3 a centrocampo sembra equilibrato. Bakayoko davanti alla difesa cerca di fare da frangiflutti e mentre Fabian Ruiz e Zielinski ai lati cercano di far ripartire l’azione Con Zielinski che si sposta più avanti per dar man forte a Mertens il Napoli si dispone con un 4-4-2 in cui Politano ed Insigne dovrebbero dare man forte invece entrambi toppano clamorosamente la partita. Per venti minuti la squadra viene presa in mano da Fabian Ruiz. Quelli sono i venti minuti migliori del Napoli. Al 5′ c’è il goal del Napoli Fabian Ruiz passa a Di Lorenzo che piazza un pallone all’interno dell’area che è preda di Mertens che con un tocco batte il portiere avversario. Al 15′ ancora Fabian che con un pallonetto fornisce un assist d’oro a Mertens purtroppo come Paganini il folletto belga non si ripete. Avesse segnato, forse…! Da questo momento in poi il Napoli si vede poco ma in quelle poche volte che avanza cerca di mettere in difficoltà gli olandesi. La squadra olandese prende coraggio e sulla fascia destra del Napoli ne combina di tutti i colori. La scarsa copertura di Politano mette in difficoltà sia Fabian che Di Lorenzo. Solo un allenatore bravo a non vedere questa cosa non sostituisce Politano con Demme posizionando Fabian Ruiz sulla destra. Al 20′ Ospina compie il primo miracolo su Aboukhlal. Al 25 c’è un corner dalla fascia sinistra dell’attacco del Napoli. Batte Gola e Mertens colpisce, spizzicando di testa il pallone, la traversa. Nel secondo tempo Gattuso criticabile . Al 53′ pareggiano gli olandesi. Calcio d’angolo il pallone arriva in area, un improponibile, dispiace dirlo, Ghoulam non sale mantenendo in gioco Martins Indi che segna. 1-1 Non avendo il coraggio di inserire subito Demme, sostituisce Fabian Ruiz ed inserisce Elmas. L’Az ne approfitta ed il centrocampo del Napoli diventa l’autostrada del sole in periodo di lockdown Alla squadra olandese viene assegnato un rigore per fallo di Bakayoko che  frana su Aboukhlal. Batte Koopmeiners e Ospina si distende a respingere il pallone poi il tiro successivo va alto. Gattuso ha un momento di lucidità. Inserisce finalmente Demme ma il modulo non cambia Si passa prima ad un 4-2-3-1 che a metà del secondo tempo diventa un 4-4-2 con Elmas confinato sulla fascia destra e Lozano seconda punta. Petagna sciupa tre occasioni d’oro La prima al 76′ grida vendetta perchè il pallone che colpisce di testa va clamorosamente fuori. La seconda palla goal è su l’unica azione degna di nota d’Insigne che oggi appare sfiancato e irritante. Petagna gioca meglio da difensore per il Napoli che per l’Az Alkmaar che come attaccante. Si spera di non dover rimpiangere Milik un giorno. La sfida finisce con il pareggio del Napoli per 1-1- La vera fortuna è che il Rijeka ferma sul pari il Real Sociedad. Per la serie Azz che fortuna il Napoli di Gattuso. Più che di tattica oggi il Napoli può parlare di fortuna di Gattuso. Gattuso che per nascondere i suoi limiti trattici ogni volta parla dei giocatori, cose che un vero uomo di sport e di calcio farebbe nel chiuso degli spogliatoi.

IL TABELLINO

AZ ALKMAAR-NAPOLI 1-1

Marcatori: 5′ Mertens (N), 54′ Martins Indi (A)

AZ ALKMAAR (4-3-3): Bizot; Sugawara, Hatzidiakos, Martins Indi, Wijndal; Midtsjo, De Wit, Koopmeiners; Stengs, Guðmundsson (70′ Boadu), Aboukhlal (82′ Karlsson).

NAPOLI (4-3-3): Ospina; Di Lorenzo, Maksimovic, Koulibaly, Ghoulam (66′ Mario Rui); Fabian Ruiz (58′ Elmas), Bakayoko, Zielinski (61′ Petagna); Politano (61′ Lozano), Mertens (66′ Demme), Insigne.

Arbitro: Buquet (FRA)

Ammoniti: Martins Indi, Wijndal (A), Demme (N)

Note: 60′ Ospina para un rigore a Koopmeiners

Più informazioni su

Commenti

Translate »