Meta. Truffe, scatta l’ennesimo SOS: sventato raid da 5.000 euro

Più informazioni su

Meta. Truffe, scatta l’ennesimo SOS: sventato raid da 5.000 euro. Il solito sistema, che purtroppo continua a mietere vittime. È quello attuato da alcuni truffatori che nel corso degli ultimi giorni sono tornati in azione in penisola sorrentina. Nel loro mirino, ovviamente, anziani che vivono da soli. La tecnica adottata è quella di avvertire il “bersaglio” di turno che c’è una consegna da concludere a stretto giro – per conto di un parente – in cambio di migliaia di euro in contanti.

L’ultimo episodio, fortunatamente non andato a buon fine, riguarda una donna di Meta che, su Facebook, denuncia: “Per un pelo non ci sono cascata, mi hanno telefonata spacciandosi per mio figlio che mi chiedeva di ricevere un pacco ordinato da lui”. La signora racconta: “Ho pensato che voleva fare un regalo alla moglie ma fortunatamente la cifra di 4.800 euro mi ha aperto gli occhi. L’unico rammarico è che potevo stare al gioco e farli arrestare ma ho semplicemente interrotto la linea”.

In Procura, a Torre Annunziata, vi sono numerose segnalazioni e denunce. Esistono diverse indagini aperte nei confronti dei malfattori che, soprattutto in questo periodo di crisi economica e incubo coronavirus, non smettono di cercare vittime da raggirare.

Sul caso avvenuto ieri a Meta, si può anche avanzare il sospetto che si tratti dello stesso (o degli stessi) truffatore che ha messo a segno alcuni raggiri nelle ultime settimane in pensiola sorrentina.

Fonte METROPOLIS

Più informazioni su

Commenti

Translate »