Quantcast

Martin Adler, l’ex soldato che non ha mai dimenticato i tre bambini incontrati nel 1944

Più informazioni su

    Dopo circa 70 anni, il combattente Martin Adler, 96 enne originario del Bronx, lancia un appello: “vorrei incontrare i tre bambini spuntanti da una cesta nel bel mezzo di una giornata di guerra tra settembre e ottobre del 1944”.

    Una fotografia in bianco e nero ritrae il soldato con i tre bambini. Era il tempo della Seconda Guerra Mondiale, ha combattuto lungo la (linea Gotica nell’Appennino Tosco-Emiliano) a soli 23 anni. Adler, oggi vive in Florida, tra qualche anno raggiungerà 1 secolo di vita. Grazie alla figlia Rachelle e allo scrittore Matteo Incerti, ha pubblicato un messaggio sui social con la speranza di ritrovare i “tre fanciulli” della foto di un tempo.

    L’ex militare, racconta di aver trovato i bambini in una casa da poco liberata, lui con il mitra in pugno per svolgere la sua missione. Dal cestino di legno strani rumori, al fianco di un suo collega pronti a sparare se al posto delle tre creature ci fossero stati i tedeschi. Le urla di una mamma per segnalare la presenza dei propri figli e tutto l’orrore di una guerra si alienò tra un sorriso e un abbraccio, un momento stupendo in quell’inferno denominato guerra.
    L’appello “dell’ex militare dal cuore d’oro” su Facebook ha già raggiunto migliaia di condivisioni. Con l’auspicio che questo Santo Natale, così strano e insolito, possa far rivivere a Martin, quel sorriso che sarà un dono dal valore inestimabile.

    a cura di Michele Vario

    Più informazioni su

      Commenti

      Translate »