La scuola verso la riapertura il 7 gennaio: c’è l’intesa Stato – Regioni

Accordo in Conferenza unificata: nella prima fase lezioni in presenza al 50% poi 75%. Ma molti studenti sono già tornati sui banchi dopo il passaggio di alcune Regioni a zone con minori restrizioni. Ecco la situazione nel nostro Paese poco prima delle vacanze di Natale.

La conferenza unificata Stato-Regioni ed enti locali ha trovato l’intesa sulla riapertura delle scuole il 7 gennaio. L’intesa ha recepito, fra le altre cose, una richiesta che il Ministero dell’Istruzione ha esplicitato all’interno della nota n.28290 del 22 dicembre.

La nota specifica che “è emersa l’esigenza di modificare la disposizione indicata in oggetto, nel senso di fissare come obbligatorio il raggiungimento del 50% dell’attività didattica in presenza, con l’obiettivo di assicurare il raggiungimento del 75%, in modo graduale, ove questo non sia da subito possibile“.

Pertanto, gli studenti di scuola superiore rientreranno in classe il 7 gennaio ma non sarà obbligatorio arrivare al 75% di lezioni in presenza ma al 50%. L’obiettivo, comunque, sarà quello di raggiungere la quota del 75% in modo graduale in tutte quelle situazioni in cui non sarà possibile sin dalle prime settimane del nuovo anno.

Commenti

Translate »