Che brutta figura , Juve

Più informazioni su

La serata di stasera rimarrà memorabile per tutti quelli che amano il calcio seio, legale ed odiano l’arroganza di una squadra e di una società che stasera ha assaporato il gusto amaro della sconfitta, anzi del cosiddetto ” Paliatone” La squadra bianconera già ” intossicata” per la giusta decisione del CONI  di far rigiocare la partita con il Napoli e di togliere il punto di penalizzazione alla squadra azzurra , scende allo Juventus Stadium. con l’intento di stravincere contro la Fiorentina dell’ex Prandelli. Ma come si dice a Napoli questa volta la vecchia signora ha fatto o cunt senza o tavernar. Prandelli dispone la squadra alla  perfezione aspettando la vecchia signora per ripartire in contropiede. Partenza sprint della Fiorentina che al 3′ segna con  Vlahovic. Ribery verticalizza per Vlahovic che scappa in campo aperto e una volta in area supera Szczesny con un preciso tocco sotto mancino. Al 11′  Vlahovic recupera palla sulla trequarti e allarga per Caceres che guadagna un corner. Sugli sviluppi batti e ribatti che per poco non favorisce Milenkovic. La sola cosa che sa fare la Juve è quella di fare falli cattivi. Uno di questi lo commette Cuadrado che con il piede a martello colpisce Castrovilli. L’arbitro viene richiamato dal Var a rivedere le immagini ed espelle il terzino colombiano reo di fallo killer. Al 26′ Occasione Fiorentina! Caceres mette palla al centro per Castrovilli che calcia da ottima posizione ma trova la grande risposta di Szczesny a protezione del suo primo palo. La Juve si vede solo al 36′ .Errore di Milenkovic che sbaglia il retropassaggio per Dragowski costretto ad uscire dall’area per anticipare Ronaldo in scivolata. Lo stesso Milenkovic poi rimedia rubando palla a Morata. Nel secondo tempo invece la Juve cerca disperatamente il pareggio ma la Fiorentina amministra bene il gioco. La Fiorentina raddoppia al 76′ Autogol di Alex Sandro. Traversone di Biraghi e intervento scomposto di Alex Sandro che disturbato dalla mancata chiusura di Bonucci sigla una sfortunata autorete. Al 78′ contatto in area tra Dragowski e Bernardeschi che scatena le proteste bianconere, La Penna lascia correre coadiuvato dalla comunicazione coi colleghi in sala VAR. L’apoteosi lo si raggiunge alla fine della sfida. Al 81′ Rete di Caceres. Biraghi guadagna il fondo e crossa rasoterra a centro area, sul pallone si avventa Caceres che anticipa Alex Sandro e deposita in rete da distanza ravvicinata. 0-3. Forse l’unica notizia bella di un 2020 orribile. 

IL TABELLINO

JUVENTUS-FIORENTINA 0-3

MARCATORI: 3’ Vlahovic, 76’ aut Alex Sandro, 81’ Caceres

JUVENTUS (4-4-2) Szczesny 6.; Cuadrado 4, De Ligt 5.5 (88’ Frabotta), Bonucci 4, Alex Sandro 4; Ramsey s.v (20’ Danilo 6), McKennie 5.5 (72’ Kulusevski 5.5), Bentancur 4, Chiesa 6; Morata 5 (46’ Bernardeschi 5), Ronaldo 6. Allenatore: Pirlo

FIORENTINA (5-3-2) Dragowski 5.5; Milenkovic 7, Caceres 7.5, Pezzella 7, Igor 6.5, Biraghi 7.5 (82’ Venuti s.v.); Amrabat 7, Borja Valero 6.5 (52’ Pulgar 6.5), Castrovilli 6.5, Ribery 7 (82’ Bonaventura s.v.), Vlahovic 7 (75’ Kouame s.v.). Allenatore: Prandelli

Più informazioni su

Commenti

Translate »