Franco D’Angelo, ex commissario dell’azienda di Positano ed ex sindaco di Nocera: “Positano, i gemellaggi con Bolzano e la giornata di memoria”

Franco D’Angelo, ex commissario dell’azienda di Positano ed ex sindaco di Nocera: “Positano, i gemellaggi con Bolzano e la giornata di memoria”. Positanonews ha sentito le parole di Franco D’Angelo, che è stato commissario dell’azienda di soggiorno e turismo di Positano, la perla della Costiera Amalfitana. Dopo il grandissimo rilancio che ha fatto Luca Vespoli, c’è stato solo lui a fare qualcosa. Poi il nulla. È stato un bel periodo, durante il quale noi siamo stati al suo fianco come giornalisti. Abbiamo potuto apprezzare una persona che veramente metteva l’anima nelle cose, vulcanico, dinamico, creativo. Una persona veramente straordinaria e di grande cuore.

Fra queste iniziative, ci è giunta quella del gemellaggio fra Bolzano e Positano, gemellaggi che creavano un grosso scambio per il paese. Ma, un’altra bellissima iniziativa che dovremmo riprendere, è quella della giornata della memoria, dedicata a tutti i grandi artisti, scrittori e personaggi della città verticale. Lui proponeva come data quella del 2 novembre, cosa che poi non è stata più realizzata.

“Io ho lasciato il cuore e tanti bei ricordi a Positano. Ora non riesco più a venirci perché provo tanta tristezza a non vedere più questa azienda, che se n’è andata senza neanche un momento di riflessione, senza un saluto da parte di nessuno. Come se nulla fosse, nonostante sia stata un pezzo di storia, portata avanti soprattutto dai grandi positanesi, come Luca Vespoli. Nel mio piccolo io ho cercato di fare qualcosa, ci ho messo veramente il cuore, l’anima, l’impegno. Il mio modo di fare può essere piaciuto ad alcuni e non piaciuto ad altri, ma l’ho fatto sempre con grande cuore e per amore di Positano, che per me è uno dei paesi più importanti al mondo. Mi farebbe piacere che fosse recuperata tanta storia, la stessa storia dell’azienda, con tanta documentazione, e anche la storia dei positanesi, perché la cultura è la strada maestra che bisogna seguire e non bisogna mai perdere la memoria. Per questo ci terrei molto che ogni anno a Positano si facesse una giornata della memoria dedicata a tutti questi grandi nomi”, ci ha detto.

Commenti

Translate »