Filca Cisl sulla gestione del rischio idrogeologico in Costa d’Amalfi: “E’ una grande opportunità per il territorio”

Salerno-Costiera amalfitana. Riportiamo le considerazioni di Giuseppe Vicinanza Filca Cisl Campania/Salerno sulla “gestione del rischio idrogeologico in Costa d’Amalfi”.

Cogliamo davvero positivamente il via all’attuazione dell’Accordo di Collaborazione stipulato tra l’Autorità di Bacino Distrettuale dell’Appennino Meridionale e il Comune di Minori per la gestione del rischio idrogeologico.

Da anni la Filca Cisl da sempre impegnata sul territorio per la tutela dei lavoratori edili, invoca una seria programmazione di interventi per la messa in sicurezza di tutto il territorio della Costiera Amalfitana che rappresenta un eccellenza dal punto di vista paesaggistico e culturale riconosciuto in tutto il mondo.

Negli ultimi anni troppo spesso abbiamo assistito ad eventi che hanno mostrato tutta la fragilità del territorio ad al contempo evidenziato quanto ne sia indispensabile una corretta e costante “cura” quali, frane, distaccamento di grossi massi dalla parete rocciosa, esondazioni fiumi ecc., che hanno messo seriamente in discussione l’incolumità dei cittadini e dei turisti, oltre che a provocare grosse difficoltà negli spostamenti, per via della chiusura delle strade interessate, a lavoratori, studenti, trasporto pubblico, turisti ecc.

Sappiamo tutti che buona parte del territorio è classificato a rischio frana elevato e molto elevato per cui bisogna intervenire da subito per la salvaguardia della vita umana e delle tante ricchezze ambientali, culturali e paesaggistiche, mettendo insieme competenze e risorse economiche adeguate.

Puntare su questi interventi significa anche dare un forte impulso al settore delle costruzioni, in forte crisi da un decennio, con la creazione di nuovi posti di lavoro e di tutto l’indotto.

Siamo convinti infatti che per uscire dalla crisi bisogna puntare sul rilancio del settore delle costruzioni, vero volano dell’economia, attraverso opere essenziali ed ecocompatibili, più specificatamente riteniamo che insieme agli incentivi previsti quali eco-bonus e sisma bonus che rappresentano una grande opportunità, sia indispensabile investire su infrastrutture di ammodernamento, sulla messa in sicurezza del territorio e del patrimonio immobiliare pubblico quali scuole, ospedali ecc.

Ribadiamo dunque il nostro apprezzamento per l’iniziativa messa in campo ed auspichiamo che questo processo unitamente agli interventi già messi in campo contribuiscano a rendere nel breve il territorio Costiero, un territorio sicuro oltre che straordinariamente affascinante.

 

 

Commenti

Translate »