Coronavirus, De Luca: “La Campania ne uscirà prima degli altri” segui la diretta

Più informazioni su

Coronavirus, De Luca: “La Campania ne uscirà prima degli altri”.

Anche oggi, come oramai usuale per ogni venerdì dall’inizio della pandemia, alle 14.45 il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca, durante la diretta settimanale per gli ultimi dati sul Coronavirus, ha indicato le scelte che si faranno nelle prossime settimane, avendo come obiettivo fondamentale sempre la tutela della salute dei concittadini campani.

“Si conferma che la Campania sarà la regione che uscirà dal Covid prima e meglio delle altre. Ancora una volta stiamo facendo un vero e proprio miracolo salvaguardando la nostra comunità – ha detto il governatore -. Ricordo che in Campania dobbiamo essere più attenti che altrove perché questa è la regione con maggiore densità abitativa Per quanto riguarda i decessi in Campania abbiamo la percentuale più bassa di mortalità Covid, questo è un dato di cui non parla nessuno. Per i ricoveri siamo sotto il 40% dei posti occupati, le terapie intensive sono a circa il 26-27%”.

“Ci sono Regioni che trasmettono un dato inverosimile di posti letto di terapia intensiva per far abbassare la percentuale dei ricoveri. Sarà chiaro che la Campania è una delle pochissime regioni che ha trasmesso dati veri. In Italia – dice – ci troviamo di fronte a dati clamorosamente falsati. La Campania è tra le due o tre regioni che fanno test veri, molecolari, non test truffa.  Si conferma che la Campania alla fine sarà la regione che esce dal Covid prima, meglio delle altre e in un contesto di totale trasparenza. Un po’ di pazienza, ma ci stiamo arrivando. Sulla base dei dati viene fuori che stiamo facendo in Campania un vero e proprio miracolo, più che nella prima fase dell’epidemia salvaguardando la nostra comunità fino in fondo”.

Per quanto riguarda i vaccini, ha detto: “Ci stiamo attrezzando. Contiamo, per la prima decade di gennaio, di fare un’esercitazione generale per verificare il piano organizzativo messo in piedi. Seguiremo in maniera puntuale il piano. Stiamo rifornendo tutte le strutture territoriali di congelatori a meno 80 gradi per essere pronti già a meta gennaio per mettere in piedi un piano di vaccinazioni straordinario. Anche sulle vaccinazioni anti Covid saremo all’avanguardia in Italia”.

Più informazioni su

Commenti

Translate »