Cinque anni dalla scomparsa di Mario Cuomo, ex governatore dello Stato di New York originario di Tramonti

Dalla Costiera amalfitana all’America. Primo gennaio 2021, il giorno che segna l’inizio del nuovo anno è anche quello del ricordo ancora vivo e commosso di Mario Cuomo, uomo e politico venuto a mancare esattamente cinque anni fa. Mario Matthew Cuomo nasce il 15 giugno 1932 a New York, figlio di immigrati italiani originari di Nocera Inferiore e Tramonti, consegue nel 1956 la laurea in legge e sposa Matilda Raffa, anch’ella figlia di immigrati siciliani, dalla quale ha avuto cinque figli, tra i quali Andrew, attuale governatore dello Stato di New York dal 2011.

Mario Cuomo è stato un esponente di punta del Partito Democratico e governatore dello Stato di New York per tre mandati consecutivi dal 1983 al 1994, da sempre legato alle sue radici ed alla cultura, non ha mai perso occasione per tendere una mano alla sua terra d’origine con tante iniziative e supportando numerose realtà del Salernitano, una su tutte l’associazione di volontariato Mentoring Usa-Italia, onlus nata nel 1988 grazie all’opera di SergioGiuseppe Cuomo , dopo una fase di sperimentazione sostenuta dal Cnr, che previene e combatte la dispersione scolastica con l’affiancamento ai ragazzi di mentori attraverso il metodo one-to-one.

Sono tante le battaglie portate avanti da Mario Cuomo nel corso della sua carriera politica, tra le più importanti quelle contro le armi e la pena di morte, promosse anche dal figlio Andrew, e che hanno permesso un inasprimento delle norme ottenendo degli ottimi risultati in tal senso.

Mario Cuomo ha sempre portato in alto ed onorato le proprie origini della provincia di Salerno. Tra le tante iniziative create per rendere onore alla sua memoria e a tutto ciò per cui Cuomo si è battuto con coraggio e passione durante la sua vita va ricordato certamente il “Mario Cuomo Award”, onoreficenza attribuita a personaggi che si sono distinti per la loro opera a favore della cultura, dell’inclusione e delle pari opportunità.

Temi questi ultimi che coincidono proprio con gli obiettivi che Mentoring ha sempre perseguito e raggiunto, con validi risultati in quanto a reinserimento sociale di ragazzi con situazioni di disagio alle loro spalle. Va sottolineato il prezioso lavoro come co-organizzatore dell’evento di Alfonso Ruffo, vicepresidente Niaf Italia.

Altro appuntamento ispirato alla vita di Mario Cuomo e all’omonimo libro scritto dalla stessa moglie Matilda, con prefazione dell’ex Segretario di Stato statunitense Hillary Clinton è “The Person Who Changed My Life”, incontro con personaggi di spicco della politica, della cultura e dell’impresa.

Importante l’omaggio al “sogno americano” di Andrea Cuomo, padre di Mario e nonno di Andrew, al quale nel 2012 veniva intitolata l’Ipsia di Nocera Inferiore; un riconoscimento questo dovuto, tenuto conto di quanto Mario Cuomo si sia prodigato dopo il terribile terremoto del 1980, attraverso numerose iniziative di solidarietà e raccolte fondi per la realizzazione di nuove strutture scolastiche, tra le quali una proprio a Nocera Inferiore.

L’ex Presidente degli Stati Uniti, Barack Obama , ha descritto Mario Cuomo come «un determinato paladino del progressismo e una voce forte per la tolleranza, l’inclusività, l’equità, la dignità e le opportunità».

Commenti

Translate »