Cava de’ Tirreni. Festa nel reparto di Pediatria Donati giochi e sanificatore ospedale santa maria dell’Olmo

Cava de’ Tirreni. Festa nel reparto di Pediatria Donati giochi e sanificatore ospedale santa maria dell’Olmo.

Arrivano un sanificatore a vapore e dei giocattoli per i bambini del reparto di Pediatria dell’ospedale “Santa Maria Incoronata dell’Olmo”. La donazione giunge dal precettore del Sovrano Ordine dei Cavalieri Templari, Giuseppe Rainone . La consegna dei doni si è tenuta ieri pomeriggio alla presenza dei medici Elisa D’Angelo e Mauro Budetta del reparto di Pediatria. In corsia anche il consigliere Eugenio Canora , in rappresentanza del Comune; Anna Battipaglia ed Enza Pesante in rappresentanza del cavaliere Rainone. «Sono regali utili e sicuramente apprezzati – ha commentato il pediatra Budetta – . Il sanificatore a secco ci aiuterà a tenere in massima sicurezza il reparto in modo da escludere nella miglior maniera possibile i rischi di contagio. Una strumentazione importante che va ad aggiungersi, così, ai presidi già disposti dall’azienda ospedaliera per garantire una degenza sicura ai nostri giovani pazienti. Questi bellissimi giocattoli, invece, arricchiranno la nostra ludoteca e faranno felici i bambini. Sono, infatti, parecchi anni che abbiamo allestito una ludoteca, importantissima per i bambini ricoverati perché il ricovero è sempre un momento di stress. Per bambini e ragazzi che devono rimanere in ospedale per molti giorni, la presenza di una ludoteca ben attrezzata è certamente un grande aiuto a sopportare i disagi dell’ospedalizzazione. Il tutto in un momento reso ancora più delicato dall’emergenza sanitaria» Il pediatra del Santa Maria dell’Olmo ha poi aggiunto: «Il reparto è regolarmente operativo, garantiamo il pronto soccorso h24 e i ricoveri ordinari. L’assistenza prosegue a pieno regime con le dovute regole di precauzione. Da questo punto di vista non c’è nessun tipo di riduzione della nostra attività professionale. Si è ridotto discretamente l’afflusso di bambini perché le persone limitano l’accesso in ospedale ai casi più urgenti. A mio parere un saggio comportamento prudenziale».

Durante la prima fase dell’ondata Covid, Rainone si era fatto promotore di altre iniziative analoghe, regalando, in particolare, un quantitativo significativo di mascherine al presidio cavese. «Questo genere di gesti sono davvero importanti non solo per il plesso ospedaliero e per le persone ricoverate – ha aggiunto il consigliere Eugenio Canora – ma anche per rafforzare il senso di comunità e stimolare quanti hanno disponibilità a compiere gesti importanti come questo».

Fonte La Città di Salerno

Commenti

Translate »