Campania in calo da arancione a giallo fra una settimana. Gli spostamenti solo prima di Natale

Più informazioni su

Campania in calo da arancione a giallo fra una settimana. Gli spostamenti solo prima di Natale Qui si può passare, qui no. Studiando i nuovi colori delle Regioni, tornano ad essere possibili spostamenti quasi per tutto l’asse della nostra Penisola. Il nuovo Dpcm dipinge una nuova Italia, che si tinge di giallo, con ben 11 Regioni che entrano nella zona con le restrizioni più blande a partire da oggi. A Sicilia, Liguria, Lazio, Molise, Sardegna, Veneto e provincia di Trento si aggiungono Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Marche, Puglia e Umbria. Con la nuova ordinanza firmata dal ministro Speranza diventano invece arancioni Campania, Toscana, Valle d’Aosta e provincia di Bolzano, che vanno ad aggiungersi a Calabria, Lombardia, Piemonte e Basilicata, che già la settimana prossima potrebbero diventare gialle. Resta invece rossa, unica regione italiana, l’Abruzzo.

Quindi mezza Italia torna gialla, anche se non è ancora il momento di abbassare la guardia e allentare le misure restrittive perché un errore oggi porterebbe ad una terza ondata a gennaio. Come ha sottolineato il ministro della Salute Speranza: «Serve ancora qualche altro sacrificio». Anche perché, è il timore del presidente della Lombardia Attilio Fontana, altrimenti si rischia un esodo di massa dal Nord nell’ultimo fine settimana prima del 25 dicembre, come già avvenuto a marzo a poche ore dal lockdown. «Il 19 e 20 dicembre rischiamo di rivedere quello che successe nella notte tra il 7 e l’8 marzo, poche ore prima della chiusura dell’Italia». Un timore che sembrerebbe trovare conferma in un dato: Alitalia ha visto schizzare le prenotazioni con un incremento del 50% tra il 17 e il 20 dicembre.NAPOLI, 05 DIC – Sono 1521 i pazienti che in in Campania nelle ultime 24 ore sono risultati positivi al Covid 19. Gli asintomatici sono 1383 mentre i sintomatici sono 138.

I tamponi esaminati sono stati 18636. Il totale dei positivi i n Campania è dunque di 163741 mentre dall’inizio della pandemia sono stati “processati” 1677237 tampomi.
;I deceduti sono invece 55 (15 deceduti nelle ultime 48 ore e 40 deceduti in precedenza ma registrati ieri;) mentre i guariti sono sono 1961.
I posti letto di terapia intensiva, al momento, disponibili sono 656 mentre quelli occupati sono 165.
I Posti letto di degenza disponibili sono 3160 e 1558 quelli occupati. (ANSA).

Più informazioni su

Commenti

Translate »