Calcio, respinto il ricorso del Cosenza. Castori: “Giocano in 12 e fanno pure ricorso?”

Il Giudice Sportivo “dichiara inammissibile e comunque respinge nel merito, il ricorso presentato dalla Soc. Cosenza, omologando il risultato della gara Cosenza-Salernitana con il punteggio di 0-1”. E’ questa la sentenza emessa e pubblicata sul sito ufficiale della Lega Serie B. La società calabrese aveva infatti avanzato la proposta “di annullare/non omologare il risultato della gara Cosenza–Salernitana disputatasi lo scorso 29 novembre 2020 e conseguentemente di ordinare la ripetizione della stessa gara”. A far discutere, la decisione di Dionisi: l’arbitro ha infatti ammonito Ba – espulso tre minuti dopo – perché questi si introduceva all’interno del campo, secondo quanto riferito dal giudice di gara, senza autorizzazione. Con Bruccini ancora all’interno del rettangolo verde, la squadra rossoblu si ritrovava con 12 uomini in campo. Il Cosenza riteneva che la responsabilità dell’errore dovesse ricadere sull’arbitro, ma in realtà il Giudice Sportivo aveva stabilito tutt’altro. Intanto Castori, l’allenatore dei granata, si è così espresso sul ricorso: “Giocano in 12 e fanno pure ricorso? Non ne abbiamo nemmeno parlato, non ne voglio parlare neanche adesso. Il ricorso del Cosenza non ci fa né caldo né freddo. La Salernitana ha vinto con merito, non c’è altro da aggiungere. Ci scivola tutto addosso, in questa settimana abbiamo pensato esclusivamente alla partita di domani. Non voglio emettere giudizi, vorrei solo capire, ma sembra che il mondo stia andando alla rovescia”.

Commenti

Translate »