BarAwards 2020, tra i finalisti in molti vengono dalla Costiera Amalfitana e dalla Penisola Sorrentina. Ecco come votare

BarAwards 2020, tra i finalisti in molti vengono dalla Costiera Amalfitana e dalla Penisola Sorrentina. Ecco come votare.

Oltre 450 tra baristi, bartender, manager, team e cuochi: sono i candidati all’edizione 2020 di Barawards, il premio all’ospitalità italiana d’eccellenza organizzato da Bargiornale, Dolcegiornale, Hotel Domani e Ristoranti. Dopo il voto dei nostri esperti, la rosa dei finalisti si è ristretta a circa 300 (massimo 30 per ognuna delle categorie in gara).

Scopri i loro nomi e il link per votare (si potrà votare fino al 4 gennaio):

Molti sono gli esponenti delle nostre due Costiere, quella Amalfitana e quella Sorrentina, da sempre per noi motivo d’orgoglio nel mondo.

Per la categoria BAR MANAGER DELL’ANNO compare il nome di D’Orsi Lucio, del Dry Martini Sorrento – Sant’Agnello.

Per la categoria BARISTA DELL’ANNO ecco Alfano Domenico, dall’Oasi Caffè di Castellammare di Stabia.

Ancora, per la categoria BARTENDER DELL’ANNO Del Prete Sossio, dallo Shub, Sorrento.

Per i BARTENDER UNDER 30 DELL’ANNO Licata Carmelo, del Dry Martini by Javier de las Muelas, a Sant’Agnello.

Per la categoria PASTICCERE/GELATIERE DELL’ANNO compare Guarino Pier Simone, della Terrazza Bosquet Grand Hotel Vittoria di Sorrento.

Ancora, per la categoria GENERAL MANAGER D’ALBERGO DELL’ANNO troviamo Colantuoni Fabio del Monastero Santa Rosa di Amalfi, D’Orsi Luci del Majestic Palace Hotel di Sant’Agnello e Sarnataro Giacomo del NH Collection Grand Hotel il Convento, di Amalfi.

Nella Categoria RISTORANTE D’ALBERGO DELL’ANNO troviamo il Glicine dell’Hotel Santa Caterina, I Cappuccini del NH Collection Grand Hotel il Convento e Il Refettorio del Monastero Santa Rosa.

Nella categoria BAR D’ALBERGO DELL’ANNO abbiamo The Arcade Bar dell’Hotel Caruso di Ravello.

Infine, nella categoria HOTEL DELL’ANNO il San Pietro di Positano.

Commenti

Translate »