Vico Equense: il sindaco riapre il mercato del sabato tra paure e malcontenti

Ecco tutte le norme con le quali il primo cittadino ha disposto la riapertura delle attività dei mercatali

Con la revoca dell’Ordinanza Sindacale n.219 del 23/10/2020 con la quale veniva stabilita la sospensione provvisoria del mercato settimanale del Sabato, il sindaco di Vico Equense, Andrea Buonocore, ha firmato l’ordinanza con cui riapre il mercato. Inutile citare polemiche e duri attacchi sotto il post della pagina Facebook del comune. Cittadini impauriti dall’avanzare dei contagi nella città con più casi di covid-19 di tutta la penisola sorrentina, altri commentano polemizzando sulla chiusura delle spiagge e apertura di un luogo di assembramento come il mercato. L’ultimo bollettino covid-19 a Vico Equense, ricordiamo, segnava ben 121 attuali positivi.

Il sindaco Buonocore, dunque, dispone la riapertura a far data dal 14 Novembre 2020 e per tutto il periodo in cui lo consentiranno le attuali norme nazionali e regionali, del mercato settimanale cittadino del sabato, da svolgersi provvisoriamente, e in via del tutto sperimentale, parte nell’area delle Via L. De Feo e parte in Piazza Marconi fronte civico 11 e sino fronte civico 17 (come meglio delineato nella planimetria agli atti del Servizio SUAP e Comando Polizia Municipale), dalle ore 06.00 alle ore 14.00, con le seguenti prescrizioni:

  • perimetrazione dell’area mercatale individuata, con collocazione di transennatura e/o nastro biancorosso all’altezza delle intersezioni stradali che delimitano l’area; punti questi che sono individuati quali varco d’accesso all’area mercatale e varco d’uscita;

  • individuazione e allocazione banchi di vendita da parte del personale della polizia locale, con obbligo di rispettare la distanza di 1,00 m. tra un posteggio e l’altro;

  • predisposizione di cartelli all’ingresso ed uscita dall’area nonché al suo interno per ben informare l’utenza sulle misure e cautele prescritte e da adottare durante la loro permanenza nell’area;

  • qualora si dovesse verificare all’interno dell’area mercatale, l’eccessiva presenza di utenti, la Polizia Locale coadiuvata da personale della protezione civile comunale, e con la collaborazione degli stessi operatori commerciali, potrà temporaneamente interdire l’accesso all’area mercatale fino al ripristino delle condizioni di sicurezza necessarie per il rispetto delle misure precauzionali ordinate.

La vendita – si legge nell’ordinanza – dovrà essere effettuata nel rispetto delle prescrizioni del “Protocollo di sicurezza anti-diffusione SARS-CoV-2 nelle attività di commercio al dettaglio su aree pubbliche” allegato all’Ordinanza del Presidente della Regione Campania n. 49 del 20/05/2020 e ss.mm.ii.;

E’ fatto obbligo agli operatori commerciali:

  • Di rispettare le nuove delimitazioni dei posteggi per come individuate e delimitate dagli uffici comunali;

  • Di indossare mascherine e guanti e rispettare il distanziamento interpersonale di almeno un metro (1 m.);

  • Di munirsi presso il proprio posteggio di un punto di distribuzione di guanti monouso non forati e un dispenser per l’igienizzante mani;

  • I titolari delle aziende mobili e loro collaboratori potranno servire uno o più clienti a condizione che sia garantita la distanza interpersonale di un metro tra soggetti;

È fatto invece obbligo ai clienti:

  • Di accedere all’area seguendo scrupolosamente i percorsi di entrata e di uscita, senza sostare nell’area mercatale o attardarsi negli acquisti, se non per il tempo strettamente necessario, evitando assembramenti;

  • Di indossare mascherine e guanti per tutto il tempo, anche durante il periodo di attesa in fila, rispettando le distanze sociali di almeno un metro;

  • Osservare scrupolosamente le misure prescritte dalla segnaletica apposta in loco.

Commenti

Translate »