Vico Equense, con l’allontanamento di Franco Cuomo si solleva in modo tumultuoso la questione VAS.

Vico Equense – Sta sollevando una serie di critiche e polemiche l’improvviso allontanamento di Franco Cuomo dai VAS – Verdi Ambiente e Società, nota Associazione ambientalista a livello nazionale. Lo storico attivista e punto di riferimento dell’ambientalismo in penisola sorrentina, protagonista delle più importanti battaglie contro la speculazione e l’abusivismo edilizio di un territorio stupendo come quello vicano , (basti ricordare soltanto le ultime battaglie relative allo smantellamento dell’ospedale De Luca e Rossano, esposto alla Procura sugli incrementi alberghieri di Axidie, Bikini e Hotel Mary, l’esposto alla procura su Ex Pagliarella) ha appreso, secondo quanto dichiarato, la notizia del suo allontanamento addirittura da un organo di stampa locale. Dove veniva indicato come sostituto Marcello Coppola. Tuttavia da quanto lo stesso Cuomo dichiara sul suo profilo Facebook i vertici della nota Associazione nazionale sarebbero all’oscuro della sua destituzione. Infatti nella tarda serata di ieri lo stesso Cuomo  pubblicava  sul suo profilo Fb il seguente post: “Apprendo da un giornaletto locale che un certo Marcello Coppola sarebbe stato nominato personalmente coordinatore del Circolo VAS di Vico Equense dal Senatore Guido Pollice, e che dal 1995 si sarebbe stato impegnato strenuamente nella militanza dell’associazione VAS. Personalmente non ho mai avuto il piacere di conoscere questa persona. Ho chiamato allora subito – il Presidente Guido Pollice che è caduto dalle nuvole e mi ha detto di non sapere questa persona chi fosse. Allora mi son detto: forse sarà stato nominato “personalmente” da Rosario Fiorentino (responsabile regionale ndr) con il quale appare seduto in un bar o un posto analogo con grande bandiera VAS in primo piano? . Il senatore Guido Pollice dice proprio di non sapere chi sia e anche molti altri compagni e responsabili dei circoli napoletani. Ciò detto, anzi scritto, questa vicenda la dice lunga anche sul cattivo costume che ormai dilaga dovunque, anche tra i VAS. Le sue dichiarazioni di intenti poi lasciano esterrefatti e poi perché  a Vico Equense non lo conosce nessuno e il tutto è molto strano e sa di “colpo di mano” perché nessuno ha informato il sottoscritto, che è vero che era stanco e lo è ancora ora più che mai, ma certamente se le avessi saputo avrei dovuto passare il testimone e comunicare tutta una serie di notizie, e questo non è successo. Se invece poi, questa “strana” investitura obbedisce ad altri disegni che ignoro allora mi aspetto chiarimenti da qualcuno.”

La vicenda pertanto si fa sempre più ingarbugliata quando è lo stesso Presidente nazionale VAS Guido Pollice a rendere pubblica la nomina di Coppola quale referente per Vico Equense. A cui sempre su Facebook segue laconico il commento di Franco Cuomo: “Rattrista scoprire che un uomo molto più anziano di me che ricopre una carica istituzionale abbia mentito così platealmente”. Stamattina Franco Cuomo, con tono quasi rassegnato, apre la giornata con un ulteriore post su Facebook:

UNA VICENDA TRISTE SEGNO DEI TEMPI CHE STIAMO ATTRAVERSANDO.

Il signore neo eletto, direttamente investito da Guido Pollice, che telefonicamente mi ha spergiurato che non sapeva niente e non sapeva neanche chi fosse questo signore, con una laconica letterina, è nientemeno che fratello del sindaco neoeletto di Sorrento, uomo notoriamente di centro destra, sconfinato in area PD ( il PD di Vico infatti si è subito complimentato) ed è stato consigliere personale del sindaco di Vico Equense, che si è complimentato anche lui subito per la sua elezione nonché chierichetto del parroco di Arola don Raffaele, amico del sindaco e di Gennaro Cinque. Io fui nominato coordinatore da Antonio D’Acunto, ingegnere e intellettuale raffinato e fondatore dei VAS 19 anni fa, e ne vado fiero. I VAS furono conosciuti in costiera sorrentina grazie a me. Questa nomina trascina il nome VAS nelle grinfie di amministrazioni colpevoli del saccheggio del territorio, del consumo del suolo, dell’abusivismo sfrenato. Le dichiarazioni del neo eletto e i riferimenti a Greta Thumberg la raccontano lunga su quali saranno i prossimi interventi VAS sul territorio, parleremo di clima e di buone azioni, mentre il saccheggio continuerà indisturbato. La nomina è partita da Sorrento, il buon gusto di convocarmi ed avvertirmi non è stato nemmeno pensato. Per anni mi dicevano che certi personaggi non erano credibili come difensori dell’ambiente sul territorio, i modi di questa operazione me lo hanno confermato: trastolari dell’inciucio. Ma se qualcuno teme di accantonarmi ha fatto male i conti . Ora bisognerebbe chiedere con urgenza e pubblicamente al Sig.COPPOLA una dichiarazione sulle iniziative intraprese da me inerenti ai fatti gravissimi denunciati: Chiusura del pronto soccorso, smantellamento dell’ospedale De Luca e Rossano, esposto alla Procura sugli incrementi alberghieri di Axidie, Bikini e Hotel Mary, l’esposto alla procura su Ex Pagliarella . E’ d’accordo? Ne chiederà la revoca?” Quesiti che senz’altro nel nome e nei modi dei Verdi Ambiente e Società, MarcelloCoppola, in modo credibile darà immediatamente delle risposte.

Senza mettere in dubbio le qualità e le competenze in materia ambientale del neo eletto, quella descritta tuttavia si presenta con una vicenda alquanto imbarazzante non fosse altro per il fatto che una persona onesta e perbene, un attivista della prima ora , un vero guerriero in quanto alla lotta contro le speculazioni e le arroganze politiche a danno del territorio,  intellettualmente preparato ,un maestro  del calibro di Franco Cuomo non merita assolutamente un tale trattamento. Soprattutto se giunto alla  fine di un importante ed incisivo percorso  nel nome dei Verdi-Ambiente e Società. Pertanto dai vertici VAS e dal Direttivo Nazionale  sarebbe quanto mai opportuno fare chiarezza sull’accaduto in modo da non intaccare la credibilità che a livello nazionale, in particolar modo tra gli iscritti, nutre una tale importante Associazione ambientalista. “Così sono andate le cose” – conclude su un altro post Franco Cuomo – “rimpiango Antonio D’Acunto e onorerò sempre la sua memoria : oggi lui ci sarebbe stato molto male dei VAS”.10 novembre 2020

Fonte: Facebook

Aggiornamento i VAS hanno mandato una nota il 13 novembre 2020,  che abbiamo ricevuto e pubblicato immediatamente,  a chiarimento della vicenda CLICCA QUI PER LEGGERE LA NOTA  

Commenti

Translate »