Sorrento, rischio ricorso sul voto: il giallo “accende” l’aula

Più informazioni su

Sorrento, rischio ricorso sul voto: il giallo “accende” l’aula. A fornire tutti i dettagli sulla vicenda è un articolo di Salvatore Dare nell’edizione odierna del quotidiano Metropolis. Nonostante le voci sull’abbandono di massa dalla barca della minoranza si siano sempre più insistenti – così come la tentazione di molti di salire sul carro della nuova amministrazione – l’ex assessore Mario Gargiulo, ora – sulla carta – leader dell’opposizione, si smarca dall’appiattimento generale del primo consiglio comunale – eletto, all’unanimità, l’uscente numero uno dell’assise cittadina, Luigi Di Prisco – e fa capire chiaramente che il rischio di un ricorso al Tar che possa invalidare le elezioni Comunali c’è. Ed è molto concreto. Non lo farà lui, «perché il sindaco Massimo Coppola è stato eletto e la sua vittoria non è in discussione», eppure qualche residente che intende trascinare il giallo della proclamazione degli eletti dinnanzi ai giudici amministrativi si può sempre trovare. Anche perché il fatto che l’ex sindaco Marco Fiorentino sia stato escluso dal consiglio comunale da parte dell’ufficio centrale elettorale, con tanto di battaglia sull’incandidabilità o ineleggibilità che dir si voglia, resta un punto fermo nonostante Luigi Gargiulo, consigliere eletto proprio nelle liste di Fiorentino, tiene a precisare che «il gruppo non è concorde con le conclusioni della commissione elettorale». Ma è un altro Gargiulo, proprio Mario, il candidato sindaco sconfitto, a mettere in forte discussione le legittimità della convalida votata ieri in aula. Nel mirino proprio i seggi del gruppo Fiorentino, quelli occupati da Luigi Gargiulo e Rossella Di Leva, subentrata al posto del neo assessore Antonino Fiorentino. «Non ce l’abbiamo con l’interessato né vogliamo mettere in discussione la vittoria del sindaco Coppola – ha detto Gargiulo – C’è un vizio procedurale che può costituire un elemento che rischia di far annullare le elezioni. Non vogliamo far tornare alle urne Sorrento in questo momento. Esiste un fondato dubbio conseguente all’accertata incandidabilità di Fiorentino, come precisato dall’ufficio elettorale centrale. Tutto questo non si può nascondere. Possono due eletti delle liste Fiorentino sedere in consiglio comunale? Probabilmente no». Mario Gargiulo e i suoi consiglieri si sono astenuti sulla convalida di Luigi Gargiulo.

Il sindaco Coppola ha immediatamente precisato che, a suo avviso, si sono seguite le valutazioni fatte dall’ufficio centrale elettorale. «Non possiamo fare altro che attenerci al verbale ed ovviamente procedere alla convalida degli eletti» le parole del primo cittadino.

Chi farà ricorso al Tar? Chissà. Certamente chi ci sta mettendo la faccia è il dottor Bruno Morelli, parente delle vittime della tragedia del primo maggio 2007, che ritiene fondata la possibilità che un’istanza al Tar possa spedire a casa l’amministrazione a causa dell’incandidabilità di Marco Fiorentino. Sui social, lo stesso Morelli aveva ipotizzato un’altra strada, le dimissioni dei consiglieri dell’ex sindaco. Invece, a quanto pare, nulla di fatto.

Più informazioni su

Commenti

Translate »