Positano: la splendida storia della Chiesa nuova attraverso una foto di Daniele Esposito

Più informazioni su

Positano , Costiera amalfitana ( Salerno ) . Pubblichiamo una splendida foto di Daniele Esposito che ritrae la Chiesa Nuova. “I positanesi del muretto alla Chiesa Nuova. Classico esempio che quando i luoghi si conservano anche le buone abitudini dei locali superano i secoli”, scrive sotto la foto.

Tentando di ricostruire la storia, l’immagine è stata scattata tra fine 800-inizio 900. Il palazzo del “Bar Internazionale” venne costruito da Alfonso Attanasio (Mast’Alfonso)  intorno al 1870. Nella foto si vede solo un livello della struttura. “La perfezione di quelle linee ha qualcosa di incredibile. C’è un’armonia nella composizione che non dipende dall’inquadratura ma dalle case”, si legge in un commento sotto la foto.

“L’anno di edificazione del palazzo del bar risale ai primi del 1900. Certo perché l’edificio fu comprato da zio Raffaele, che era in America per 38 mila lire, nel 1920 circa. La trattativa fu fatta da zio Gaetano che aveva la procura alla vendita. La foto sopra è databile tra il 1901 al 1905 (infatti si vede che è presente il parte del piano piano primo, presumibilmente la parte sopra il Grottino che a suo tempo era il locale di Peppin’ e Cancell’)”, parole che arrivano dalla fonte storica Mimì Collina .

Dunque scopriamo che la tradizione di sedersi sul muretto è ultrasecolare, oggi come ieri , un modo per ritrovarsi. Al posto di una piazza, che è sempre stato il sogno che Mimì confessava a Positanonews, almeno c’è il muretto.

I ragazzi del muretto cambiano nel corso dei decenni, ma in quegli occhi vedi la vera genuina natura dei positanesi, un pò saraceni, un pò greci, un pò romani, da contadini a pescatori , una mutazione testimoniata dalla “Pistrice” , fino a essere i grandi operatori turistici di oggi. Sono sempre loro, sono i positanesi, quei ragazzi del muretto.

Più informazioni su

Commenti

Translate »