Positano. Il post dell’attore Giuseppe Rispoli che fa riflettere sulla precarietà degli artisti e le loro difficoltà ai tempi del Covid

Riportiamo il post pubblicato da Giuseppe Rispoli, attore ed artista di origini positanesi, che trae spunto da un episodio vissuto in prima persona per riflettere sull’importanza dell’arte e sul momento difficile che gli artisti stanno vivendo a causa della pandemia. E l’argomento non tocca solo gli artisti, come Giuseppe, ma ognuno di noi perché l’arte rappresenta una componente fondamentale della vita e senza di essa siamo tutti più poveri: “Oggi siamo andati a pranzo dalla Sora Margherita a piazza delle 5 scole e ci siamo seduti all’aperto. Si stava benissimo e mentre pranzavamo si è messo a suonare un oboista tra i 50 e i 60 anni molto bravo. Un signore, che pranzava anche lui lì insieme alla moglie, sempre sugli anta, si è alzato ed è andato a parlarci. Io, che sono curioso, ho cercato di capire cosa si stessero dicendo e ad un certo punto ho visto emozionarsi e poi piangere l’oboista. Il signore, maestro di composizione, aveva riconosciuto l’oboista forse avevano lavorato insieme non so e gli ha dato il suo numero di telefono. Ormai nell’emozione l’oboista e anche un po’ nell’imbarazzo non è passato più tra i tavoli a chiedere qualche moneta per il suo mini concerto, anzi è andato al tavolo del maestro e voleva offrirgli qualcosa del pranzo che aveva appena consumato con sua la moglie. Infine si sono promessi che si sarebbero sentiti per un lavoro. Dopo, ripensandoci, mi sono emozionato anch’io perché ho rivisto in quell’uomo la precarietà degli artisti che oggi possono stare su di un palco e fare il loro mestiere guadagnando dei soldi e il giorno dopo non avere neanche un soldo in tasca perché concerti, spettacoli, eventi sono fermi. Però quando hai con te la tua arte puoi ingegnarti e puoi proporla ad un pubblico dappertutto e se sei veramente bravo puoi trovare sempre persone di buon cuore che per caso o per destino possano aiutarti. Penso che solo i veri artisti possano percorrere le strade che arrivano direttamente al cuore delle persone ed è questo il compito dell’arte: toccare le corde dell’anima con il talento proprio dell’essere umano nelle sue capacità espressive ed inventiva”.

Commenti

Translate »