Penisola Sorrentina: contagi a quota 346. Sono 73 a Piano, 108 a Vico, 28 a Meta, 53 a Massa, 28 a Sant’Agnello e 56 a Sorrento

Penisola Sorrentina: continua la diffusione del virus. Sono 44 i nuovi contagi, con il totale a quota 346, e mancano i dati di Vico Equense che saranno comunicati oggi. Proprio Vico Equense continua ad essere il più colpito con 108 casi. Sono 73 i positivi a Piano di Sorrento, dove il sindaco Vincenzo Iaccarino si scaglia «contro una situazione di procurato allarme che viene costantemente ingenerata presso la popolazione dall’azione speculativa di post che manipolano dati e notizie».

In Penisola si contano anche i 53 casi di Massa Lubrense, i 28 di Sant’Agnello. A Meta 16 casi più i 12 della Villa Simpliciano comunicati stamane. Il sindaco Giuseppe Tito, lamenta di nuovo la mancanza di puntualità nella comunicazione dei dati da parte dell’Asl: «Gli esiti dei flussi arrivano in parte o non arrivano proprio». Per questo potrebbe risultare determinante lo screening organizzato nell’area sorrentina grazie ai 30mila test antigenici donati dalla Msc Foundation per volontà dell’armatore Gianluigi Aponte, patron del gruppo Msc e presidente della Fondazione Sorrento.

Arrivano a 56 i contagi a Sorrento. Qui la giunta ha approvato, su proposta del sindaco Massimo Coppola, l’erogazione di misure di sostegno, una tantum, ai nuclei familiari dei lavoratori dipendenti che a seguito dell’emergenza sanitaria non abbiano riacquisito il posto di lavoro e non abbiano percepito altri aiuti. A disposizione 500mila euro, prelevati dall’avanzo di amministrazione. Lo riporta il Mattino. Il contributo è di 800 euro per i richiedenti il cui nucleo familiare sia superiore a due unità, mentre è di 500 euro per le famiglie fino a due unità.

Ecco un breve schema dei contagi:

Sorrento 56
Meta 28
Piano di Sorrento 73
Sant’Agnello 28
Vico Equense 108
Massa Lubrense 53

Commenti

Translate »