Niente da fare per i congiunti, a Natale solo parenti stretti e nessuna eccezione al coprifuoco, neanche per la messa

Più informazioni su

    Niente da fare per i congiunti, a Natale solo parenti stretti e nessuna eccezione al coprifuoco, neanche per la messa  Parenti di primo grado e residenti: chi potrà spostarsi tra le Regioni
    Feste di Natale riservate solo a «parenti stretti, possibilmente conviventi». Il blocco degli spostamenti tra Regioni avverrà dal 19 o dal 23 dicembre (fino al 6 o 10 gennaio).
    Con la Messa della Vigilia anticipata alle 20 o alle 21 per non violare il coprifuoco, che verrà confermato e scatterà dalle 22 (nessuna eccezione per Natale e Capodanno).
    Sono le regole principali per il Natale nell’era Covid e contenute nel Dpcm del 4 dicembre. Sul tavolo la proposta una deroga al blocco della mobilità tra Regioni
    La prima: dovrebbe essere permesso di rientrare nella propria Regione di residenza. La seconda: dovrebbe essere consentito raggiungere i paranti di «primo grado» per evitare un Natale in solitudine agli anziani. Per il momento non c’è ancora nulla di ufficiale si discute sulle deroghe

    Più informazioni su

      Commenti

      Translate »