Maiuri si presenta alla Torcida della Cavese

Maiuri si presenta alla Torcida della Cavese

Vincenzo Maiuri si presenta alla prestigiosa piazza della Cavese. Dopo Casertana, Nocerina, Portici e Sorrento lo scorso anno, è la quinta esperienze alla guida di una squadra campana. Presentato nel tardo pomeriggio il tecnico ha detto che è un motivo d’orgoglio essere a Cava e ringrazia la società per averlo scelto. “Da solo non farò nulla, ma c’è una società ponderata e una squadra che vuole riscattarsi – ha detto –  confido in loro e nello staff tecnico, così come nella piazza che è calda. Non ho interessi personali, penso al bene della Cavese“.

Ieri e oggi i primi due allenamenti del tecnico. “Ho trovato una squadra chiaramente un po’ in difficoltà ma che ha tutto per tirarsi fuori. Ci saranno i presupposti per fare bene. Con i risultati ci sarà più fiducia”. Il tecnico si definisce “ultimo arrivato, vengo dal divano di casa e ho meno frustrazione di chi sta prima ma darò il meglio di me stesso, poi dirà il campo se sono stato capace o meno”.

Rispondendo alle domande inviate dei giornalisti (assenti causa emergenza sanitaria) Maiuri parla anche dell’allenatore ai tempi del Covid. “Non è facile, ci sono cambi improvvisi”. Il tecnico milanese – tarantino d’adozione – parla anche del suo predecessore che ha lasciato una squadra “ben allenata, è stato fatto un buon lavoro”. Tatticamente siccome la squadra è stata costruita per il 4-3-3 si proseguirà così ma “non in maniera testarda, siamo pronti ad apporre correttivi”.

Commenti

Translate »