Maiori: accordo tra comune e Asl per l’USCA fino al 30 aprile

L'attività dell'Unità d'assistenza della costiera amalfitana partirà a giorni

Nonostante gli interventi di screening di massa alla popolazione della costiera amalfitana, avviati già nelle scorse settimane, anche la Divina è pronta ad accogliere l’Unità d’assistenza, che prenderà il posto degli uffici in cui già risiedeva il Comitato Costa d’Amalfi della Croce Rossa. Ecco tutti i dettagli nell’articolo del quotidiano “La Città di Salerno”.

L’Usca in Costiera Amalfitana diventa realtà: è stato firmato, infatti, l’accordo fra l’Asl Salerno e il Comune di Maiori per concedere all’Azienda sanitaria in comodato d’uso gratuito il locale dove troverà sede l’Unità speciale di continuità assistenziale, fondamentale per la prevenzione e la cura dei positivi Covid che attendono la guarigione nelle loro abitazioni e per effettuare i tamponi. L’Usca della Divina sarà installata all’interno di un immobile di proprietà comunale in piazzale Anfiteatro Porto Turistico dove trovava sede già il Comitato Costa d’Amalfi della Croce Rossa: l’Unità resterà attiva almeno fino al prossimo 30 aprile salvo proroghe decise in base allo stato d’emergenza e alla situazione epidemiologica.

La soluzione della struttura di proprietà del Comune di Maiori è stata scelta dopo che, in seguito a un sondaggio fra i plessi a disposizione dell’Azienda sanitaria guidata dal manager pro-tempore Vincenzo D’Amato, non sono stati trovati dei locali utili per le attività dell’Usca e del Drive Trough Difesa, la struttura mobile dell’Esercito Italiano che sarà operativa nella Costa Diva per effettuare i tamponi.

La partenza delle attività, adesso, sarà soltanto questione di giorni, il tempo utile per mettere a posto gli ultimi dettagli all’interno della struttura e iniziare i controlli anche in Costiera Amalfitana così come nelle nuove Usca istituite dall’Asl a Battipaglia (operativa già da qualche giorno) e a Salerno che è pronta a prendere il via a tutta la sua attività.

Commenti

Translate »