E’ furioso Ciro Immobile, ancora bloccato dalle autorità sanitarie. L’attaccante della Lazio avrebbe dovuto svolgere le visite mediche d’idoneità sportiva questa mattina in Paideia, ma i controlli sono stati annullati all’ultimo per la continua alternanza dei vari tamponi che effettua ormai quotidianamente.

Ieri ne ha svolti altri due: uno in un laboratorio privato e accreditato dalla Regione, che aveva dato esito negativo a tutti e tre i geni (anche al famoso gene “N”) e uno con la Asl, il cui esito, che è quello che più conta, ha evidenziato la positività. È sempre più irritato, Immobile, incredulo per la surreale situazione che sta vivendo. Sperava di esserne uscito e di potersi allenare già oggi a Formello, invece dovrà ancora attendere il via libera.