La Polizia di Stato vieta al 20enne truffatore di anziani di tornare a Cetara e Tramonti per 3 anni

Costiera amalfitana. Nell’ambito dell’azione di contrasto ai reati predatori perpetrati in questa provincia, il Questore di Salerno ha irrogato la misura di prevenzione del divieto di ritorno nei Comuni di Tramonti e Cetara, per anni tre, nei confronti di V.L, ventenne pregiudicato napoletano. La polizia è intervenuta su richiesta dei carabinieri .

Il provvedimento del GIP di Salerno  è stato messo in esecuzione il  4 novembre dai  Carabinieri della Compagnia di Amalfi,  guidati dal capitano Umberto D’Angelantonio, il ventenne della provincia di Napoli mise a segno le truffe a giugno e fu scoperto grazie al Nucleo Operativo e la Stazione dei carabinieri di Maiori.

Il giovane, già destinatario di divieto di ritorno in altri comuni della Provincia, si è reso responsabile del reato di truffa aggravata in concorso, in danno di anziani ultrasettantenni, commessa nei citati comuni. Difatti, con il pretesto di dover recapitare merce ordinata da parenti, si faceva consegnare dagli ignari anziani considerevoli somme di denaro contante, come corrispettivo dell’acquisto, pari a 4800 euro a persona.

Commenti

Translate »