Il calcio piange la morte di Ray Clemence, leggendario portiere del Liverpool

Più informazioni su

A 72 anni è morto il grande Ray Clemence, uno dei più grandi portieri della storia del calcio inglese, che ha legato la sua carriera al Liverpool, ma anche al Tottenham, disputò 61 partite con la nazionale dell’Inghilterra. Nel 2005 gli venne diagnostico un cancro alla prostata, che non gli ha impedito di essere anche in epoca recente l’allenatore dei portieri della nazionale dei ‘Tre Leoni’.

Solo 26 calciatori hanno disputato più di 1000 partite ufficiali in carriera, solo 8 ne hanno giocate più di 1100, tra questi c’è anche Ray Clemence che da un paesino sul mare iniziò la sua carriera giovanissimo e che ha fatto parate memorabili in ogni angolo del mondo. Il Liverpool lo prese quando aveva appena 19 anni, era il 1967. Rimase il titolare del Liverpool fino al 1981, i Reds in quegli anni erano imbattibili grazie a KK – Kevin Keagan – a un grande allenatore e a un grande portiere che vinse tre volte la Coppa dei Campioni, due la Coppa Uefa e cinque volte il campionato inglese.

Quando il Liverpool gli diede il benservito, e lo sostituì con Grobbelar (che a Roma ancora ricordano), Clemence firmò con il Tottenham e divenne una bandiera pure degli Spurs. Sette stagioni a Londra, vinse pure una Coppa Uefa. Dopo 23 anni di carriera si ritirò, ma rimase nel mondo del calcio. Del Tottenham è stato anche allenatore, ma soprattutto ha fatto parte dello staff tecnico tra il 1988 e il 1996. Poi l’ingresso in Federazione. Dal 1996 al 2010 è stato il preparatore dei portieri, lo è stato con tanti c.t., ma quando arrivò Capello venne sostituito da Franco Tancredi. Con l’addio di Don Fabio tornò al suo ruolo, un altro anno, con Hodgson c.t., prima del definitivo addio al mondo del calcio. Il Liverpool ha dato l’annuncio ufficiale, sono arrivati poi tanti messaggi affettuosi per Clemence.

Fonte: Fanpage

 

Più informazioni su

Commenti

Translate »