Coronavirus. Due cittadini guariti e tre nuovi casi positivi ad Agerola

Più informazioni su

Coronavirus. Due cittadini guariti e tre nuovi casi positivi ad Agerola.

Il mondo è in piena seconda ondata e, purtroppo, questa volta nessun territorio è stato risparmiato da questo subdolo nemico invisibile. L’aumento dei casi che stiamo verificando anche ad Agerola si inquadra, quindi, in questo contesto.
Le norme che vengono adottate per limitare il più possibile il contagio costituiscono una parte, importante, della strategia per contenere la diffusione del Covid-19. Ma anche noi, nel nostro agire quotidiano, abbiamo una grande responsabilità verso noi stessi e verso gli altri. Evitiamo le uscite inutili. Evitiamo i contatti quanto più è possibile. E, soprattutto, seguiamo le semplici regole che rappresentano una difesa efficace: indossiamo la mascherina. laviamo e sanifichiamo spesso le mani, rispettiamo il distanziamento. E prestiamo la massima attenzione anche ai contatti con i familiari e all’interno delle proprie abitazioni. Il contagio, purtroppo, si concentra proprio qui nel luogo più sicuro per eccellenza.
È necessario restare uniti per superare questa fase così complessa. Ritrovare quello spirito di comunità che ci ha permesso di superare brillantemente la prima fase. Davanti a un nemico così pericoloso agire sparpagliati significa alzare bandiera bianca. Affrontare il Covid-19 fianco a fianco, aiutandosi l’uno con l’altro e prestando la massima attenzione negli atteggiamenti della vita quotidiana, significa invece costruire la risposta più efficace che ci condurrà senza dubbio alla vittoria.
 Registriamo un totale di 26 cittadini guariti.
 3 sono i nuovi casi di positività, riconducibili a contatti stretti con casi positivi accertati e controlli di routine presso le aziende ove prestano servizio. Tutti si trovano in quarantena, compresi i contatti stretti che nei prossimi giorni, come da prassi, saranno sottoposti a tamponi di controllo. Al momento 36 sono i casi positivi accertati ad Agerola. A loro, oltre a garantire adeguata assistenza, auguriamo una pronta guarigione.

IMPORTANTE: un “contatto stretto” ha l’obbligo di quarantena di 14 giorni dall’ultimo contatto con un caso positivo accertato, oppure quarantena di 10 giorni dall’ultimo contatto + un test antigenico o molecolare (tampone) effettuato il decimo giorno.

Coronavirus. Due cittadini guariti e tre nuovi casi positivi ad Agerola

Più informazioni su

Commenti

Translate »