Quantcast

Cerchi lavoro? Disponibile un tirocinio retribuito alla Caritas diocesana Amalfi-Cava de’ Tirreni

Cava de’ Tirreni. Occasione di lavoro per un giovane disposto a collaborare con la Caritas diocesana Amalfi-Cava de’ Tirreni. L’associazione di volontariato è di nuovo in campo per investire su una risorsa del territorio da formare con un tirocinio nell’area amministrativa/progettuale. Parte, dunque, il bando per l’individuazione di un giovane di età compresa tra i 20 e i 35 anni con la voglia di mettersi in gioco e impegnarsi a favore di chi è più fragile, di chi ha bisogno di assistenza e di aiuto per ovviare alle incombenze quotidiane più importanti.

«L’obiettivo principale del progetto da cui scaturisce il bando – ha spiegato il direttore della Caritas Diocesana Amalfi-Cava de’ Tirreni, don Francesco Della Monica – è quello di dotare un giovane residente nel territorio dell’Arcidiocesi degli strumenti e delle competenze utili per l’inserimento o il reinserimento nel mondo del lavoro. La nuova risorsa si occuperà non solo della gestione dell’area amministrativa ma anche della redazione e dell’attuazione di un progetto sociale». Sarà quindi l’occasione per formarsi e per acquisire capacità e conoscenze che potrebbero essere utili, in futuro, anche in altri settori lavoratori. «È un’occasione da cogliere anche e soprattutto per chi ha il desiderio di conoscere il mondo Caritas con le sue risorse e le tante possibilità che offre».

Dunque, non solo volontariato e disponibilità per le persone più in difficoltà, ma anche l’occasione di formarsi e di trovare una qualifica professionale importante. Il bando, i relativi allegati e l’informativa sulla privacy sono consultabili e scaricabili sul sito della Caritas diocesana Amalfi-Cava de’ Tirreni e il termine per la presentazione della domanda è fissato per il prossimo 13 novembre 2020. A seguito dell’attivazione del percorso formativo – a fronte di un impegno pari a 30 ore settimanali – al tirocinante individuato sarà corrisposta un’indennità di partecipazione di 500 euro mensili. L’indennità verrà erogata a cadenza mensile posticipata a fronte del regolare svolgimento delle attività previste nel progetto formativo.

Formazione e retribuzione, due concetti che non sempre vengono coniugati.

Commenti

Translate »