Cava de’ Tirreni, violazione in via Cinque: sbarra distrutta nella notte

I lavori di messa in sicurezza da 900 mila euro, con ogni probabilità, partiranno dal prossimo anno

Cava de’ Tirreni (Salerno). Scene di un film visto e rivisto, soprattutto quando si parla di maltempo in via Gaetano Cinque, dove la sbarra vieta il passaggio a causa di una frana. Le frazioni di San Cesareo e Castagneto, dunque, si ritrovano isolate e proprio la scorsa notte il divieto è stato violato distruggendo la sbarra. Ecco tutti i dettagli nell’articolo di Giuseppe Ferrara per La Città di Salerno.

Gli operai del Comune, quindi, recepita la segnalazione dei cittadini residenti in zona, non hanno potuto far altro che portarsi sul posto per rimuovere la sbarra divelta a terra così da evitare che potesse causare ulteriori disagi. Tuttavia l’episodio è servito a sottolineare, nuovamente, la necessità di predisporre su via Gaetano Cinque gli urgenti interventi di messa in sicurezza, promessi e previsti da tempo, affinché il problema venga definitivamente risolto.

Considerata, infatti, l’instabilità della tenuta dell’arteria a causa di un fenomeno franoso che l’ha pesantemente compromessa circa cinque anni fa, la circolazione veicolare in via Cinque risulta oggi consentita ai soli mezzi al di sotto di una certa altezza (i 2,2 metri delimitati dalle sbarre presenti in ingresso e in uscita del tratto) e, in caso di allerta meteo, il tratto viene del tutto interdetto per motivi di sicurezza. A fronte di questi disagi, quindi, i cittadini che abitano in zona continuano a chiedere a gran voce interventi di manutenzione straordinaria a tutela della loro incolumità. Un progetto è già stato redatto, con tanto di pareri favorevoli dalle autorità competenti (Genio Civile e Soprintendenza) e si attende solo l’avvio dei cantieri. I lavori costeranno circa 900 mila euro, reperiti tramite un mutuo presso la Cassa Depositi e Prestiti.

L’assunzione del prestito, infatti, è stata notificata proprio nella giornata di ieri con apposita determinazione a firma del dirigente facente funzione del settore “Amministrazione Generale e Finanze”, Bruno Ricciardi e dovrebbe essere erogato a partire da gennaio 2021. Sulla base di questo, quindi, con tutta probabilità i lavori di riqualificazione e messa in sicurezza saranno avviati a partire dal prossimo anno.

Commenti

Translate »