Quantcast

Cava de’ Tirreni, vigili urbani in lotta alla concorrenza sleale: controlli ai negozi

Cava de’ Tirreni. Sono finiti i negozi aperti nel mirino della Polizia Municipale, impegnata nei controlli per la concorrenza sleale. L’Amministrazione Comunale ha disposto un apposito monitoraggio dei vigili per evitare che le attività commerciali che possono rimanere aperte, in ottemperanza alle misure previste dall’ultimo Dpcm, non vendano prodotti non consentiti. L’attività è stata disposta a seguito di una serie di segnalazioni pervenute all’attenzione del sindaco, ma anche degli assessori Giovanni Del Vecchio. Vediamo cosa scrive La Città di Salerno.

Garofalo (Polizia Locale) in merito a categorie commerciali del territorio cittadino che non stanno osservando il divieto di vendita di prodotti e servizi sospesi dal decreto. «Non solo si tratta di concorrenza sleale nei confronti di tante attività commerciali che per effetto delle norme vigenti sono chiuse e di quelle che si comportano correttamente – ha spiegato l’assessore alle Attività produttive, Giovanni Del Vecchio – ma anche di gravi violazioni del Dpcm che comportano elevate sanzioni amministrative e la sospensione dell’attività. Il mio auspicio che tutto torni alla normalità, ma fino a quel momento i divieti e le regole devono valere per tutti». «Abbiamo istituito un apposito servizio di controlli – ha aggiunto l’assessore alla Polizia locale, Antonella Garofalo – presso gli esercizi commerciali aperti, diretto a verificare il rispetto delle norme. In questo momento di grande difficoltà è necessario che ciascuno faccia la propria parte e che collabori».

Commenti

Translate »