Cava de’ Tirreni, vicesindaco Senatore sugli atti vandalici a Monte Finestra: “Una vergogna!”

Cava de’ Tirreni. Il vicesindaco Nunzio Senatore interviene sui social per denunciare un atto vandalico avvenuto qualche giorno fa a Monte Finestra. “Con l’emergenza di quest’anno in molti, soprattutto giovani, stanno scoprendo il piacere delle escursioni alla ricerca della pace e del contatto con la natura che solo la montagna è in grado di offrire. Ciascuno, però, è chiamato a fare la propria parte e considerare sempre che quei luoghi rappresentano un’occasione di svago e benessere per tutti, spazi da tutelare, salvaguardare e mantenere sempre puliti ed ospitali“, scrive Senatore.

Lungo i sentieri capita di trovare non fiori e funghi, ma rifiuti. Questo, oltre a essere senza dubbio uno spiacevole incontro, è innanzitutto un gesto sconsiderato da parte di chi non riesce a cogliere l’importanza dell’ambiente che ci circonda e, di conseguenza, non lo rispetta. Dal mozzicone, al pacchetto di sigarette, passando alle lattine, fino alle maledette bottiglie di plastica. Buona abitudine per i frequentatori della montagna sarebbe quella di portarsi nello zaino un sacchetto di plastica da usare come porta rifiuti ed evitare di gettare a terra cose che potrebbero essere non solo spiacevoli da vedere, ma soprattutto dannose per l’ambiente“, continua.

Altra cosa sono gli atti vandalici perpetrati da giovinastri sconsiderati che nulla hanno a che fare con la natura, la montagna, l’ambiente. Stamattina gli Amici di Monte Finestra, l’associazione che con tanta passione da anni cura quei luoghi, ha denunciato l’atto ignobile compiuto al rifugio posizionato sulla vetta nord del monte che domina la nostra città. In particolare, oltre a dei gesti indecenti e vergognosi consumati nell’area esterna, è stato preso di mira il piccolo vano, chiuso a chiave, utilizzato come cassetto di deposito all’interno del rifugio. Qualcuno ha forzato e danneggiato il tavolato in legno alla ricerca chissà di cosa. Un comportamento ignobile ed irrispettoso nei confronti dei tanti volontari che, con tanta passione, si prendono cura di quei luoghi permettendo a tutti di frequentarli in sicurezza e di avere un dignitoso riparo a 1138 metri d’altezza. VERGOGNA!!!“.

Commenti

Translate »