Cava de’ Tirreni, avviata la riorganizzazione della macchina amministrativa

Cava de’ Tirreni. Il sindaco Vincenzo Servalli, con un post sulla sua pagina Facebook, rende noto: «L’Amministrazione Servalli, con la delibera di Giunta n° 178 dell’11 novembre 2020, ha inteso assumere un ulteriore provvedimento estremamente funzionale alla riorganizzazione dell’apparato amministrativo dell’Ente, nel duplice intento di assicurare, in primo luogo, la continuità dell’azione amministrativa e il migliore efficientamento dei settori e dei servizi, per meglio rispondere alle esigenze dei cittadini e, in secondo luogo, per perseguire la realizzazione del programma elettorale. Sono, pertanto, fuorvianti e non rispondono alla realtà dei fatti le ricostruzioni giornalistiche e le interpretazioni fantasiose operate da forze di opposizione che hanno il solo scopo di strumentalizzare le vicende che vedono coinvolto un dirigente del Comune, verso il quale è stato avviato, peraltro, un procedimento disciplinare ai sensi dell’art.55 del dlgs.n 165 del 2001, e che nulla hanno a che vedere con la riorganizzazione dell’Ente.

L’avvio del processo di riorganizzazione dell’apparato amministrativo è riscontrabile nella Delibera G.C. n. 156 del 20.10.2020 – recante Classificazione della sede di Segreteria Generale in base al previgente ordinamento. Esercizio della facoltà di cui all’art. 11, comma 10, DPR 4 dicembre 1997, n. 465; nell’Atto n° prot. 70225 del 22.10.2020 – Avvio del procedimento per la nomina di un nuovo segretario generale; dalla Delibera G.C. n. 165 del 28.10.2020 – recante Proroga degli incarichi di posizione organizzativa in scadenza il 31 ottobre 2020 fino alla data del 31 dicembre 2020; nel Decreto sindacale prot. 71914 del 30.10.2020, con cui sono stati prorogati fino al 31 dicembre 2020 gli incarichi dirigenziali in scadenza al 31 ottobre 2020, e sono stati affidati nuovi incarichi al Dirigente Dr. Saverio Valio; nella Delibera G.C. n. 178 dell’11.11.2020 – recante Modifiche del Regolamento sull’Ordinamento dei Settori, dei Servizi e degli Uffici, approvato con delibera di Giunta Comunale n. 299 del 18.06.1998 e successive modifiche ed integrazioni, con la quale è stato operato un adeguamento normativo, mediante la eliminazione della figura del direttore generale, è stata, inoltre, soppressa una norma che si riferiva ad un assetto non più vigente (a 8 settori), è stato, infine, prolungato a 90 giorni il termine massimo durante il quale viene assicurata la continuità dell’azione amministrativa – in caso di assenza o impedimento del dirigente – mediante l’esercizio delle funzioni vicarie da parte dei responsabili di posizione organizzativa.

“Una opposizione che si fa guidare dagli odiatori dei social è senza futuro – afferma il sindaco Servalli – Nei prossimi giorni ci sarà una ulteriore accelerazione nell’azione di riordino della macchina amministrativa”».

cava

 

Commenti

Translate »