Caso Ausino: intervista al professor Villone: “Situazione in continuo aggiornamento. E’ facile imbattersi in controversie” ESCLUSIVA segui la diretta

Positanonews , il primo quotidiano online della Costiera amalfitana e Sorrentina, in esclusiva, ha intervistato un grande esperto per dare un servizio ai nostri lettori  il Professor Giovanni Villone, docente nell’Università del Molise e consulente della MeDi di Castellammare di Stabia per la Medicina Molecolare, per capire cosa è successo all’Ausino. L’antefatto: tutti negativi i 40 dipendenti dell’azienda che gestisce le risorse idriche in Costiera amalfitana e in provincia di Salerno, che il 26 ottobre sono risultati positivi.

“Spiegare la complessità di ciò che è successo non è semplice. Attraverso il tampone è molto più semplice avere dei falsi negativi che dei falsi positivi. Con il tampone estraiamo solo qualche molecola del virus”. Qual è il punto? Essendo un sistema in continuo aggiornamento è normale trovarsi di fronte a situazioni controverse come quella dell’Ausino. Sono molti i casi che risultano negativi pur essendo positivi, e viceversa.

“L’Oms ha cambiato più volte i giorni della quarantena. Questo perché è un processo in continuo aggiornamento. Bisogno rapportarsi in modo critico alla realtà. Governare la complessità”, ha ribadito il professor Villone. Il sistema del centro MeDi è uno dei più evoluti in Italia. Adottato dallo Spallanzani. In pratica ha una sensibilità di rilevamento del Virus molto elevata. Ma è difficile andare nel tecnico, quello che è certo è che i test sono di altissimo valore scientifico e di grande precisione.

Siamo di fronte a qualcosa ancora da definire, come il vaccino “Il vaccino deve essere affidabile – precisa il professor Villone -, ed è questo che è difficile. Siamo di fronte ad una tipologia di influenza, per cui il vaccino potrebbe durare poi solo sei mesi” . RINGRAZIAMO vivamente il professor Villone, ovviamente è quasi impossibile rendere intelligibile dal punto di vista giornalistico questioni di alto valore scientifico.

Non avevamo dubbi della professionalità del Centro Medi, che addirittura si è rivolto a un luminare come il professor Villone che ha dato la disponibilità a Positanonews per chiarire le situazioni. Indubbiamente è in Campania e in Sud Italia uno dei più professionali, in questo momento i cittadini sono molto confusi ma non possiamo dargli torto, la stessa OMS ha cambiato , come ha detto lo stesso professore, i parametri sulla quarantena.

Specifichiamo che il professore è stato PUNTUALE nel risponderci a differenza di quanto si potrebbe capire all’inizio della diretta che, come da linguaggio giornalistico, evidenzia il nostro ruolo che si è comunque distinto dai tanti che hanno scritto e hanno commentato, ma Positanonews è stato l’unico giornale in Campania che ha approfondito la vicenda. Ringraziamo di nuovo il professore che sarà sicuramente compulsato di nuovo dal nostro giornale

Commenti

Translate »