Brusciano piange un suo figlio

Più informazioni su

A Brusciano, il mondo della politica locale è in lutto per la morte, avvenuta nel pomeriggio del 10 novembre di Carmine Buonaura, di anni 75, colui che da tutti era conosciuto come “Carminuccio O’ Ceuz” il quale, negli anni ’70 e ’80, della seconda metà del Novecento è stato attivamente impegnato in politica fino a diventare amministratore comunale.

Il sociologo Antonio Castaldo, dell’Istituto Europeo di Scienze Umane e Sociali, Iesus, che lo ricorda come “uomo affabile, buon padre di famiglia, ex dipendente della Pubblica Amministrazione provinciale di Napoli, mentre a Brusciano è stato Consigliere Comunale, Assessore e  fedele promotore dei valori del socialismo anche nel ruolo di Segretario cittadino della sezione del Partito Socialista Italiano”, esprime, a nome personale e della Comunità di Brusciano le condoglianze all’intera famiglia di Carmine Buonaura, alla vedova, Santa Maritato, ai figli, Sisto e Gaetano, alla sorella Anna, alle nuore, Felicia Cicino e Denise Lucrezio, ai nipoti, Pasquale, Carmine e Santa, ai cognati e parenti tutti, i quali addolorati hanno dato il triste annuncio.

Le esequie muoveranno nella giornata di Mercoledì 11 Novembre 2020, alle ore 15.00, dalla casa dell’estinto, in Via Giovanni Esposito n. 35 a Brusciano per la Chiesa S. Maria delle Grazie.

A causa della persistente emergenza sanitaria, dovuta alla Pandemia da Covid-19 e nel rispetto del protocollo governativo di sicurezza anti contagio da Coronavirus, l’ingresso in Chiesa è limitato ad un ristretto numero di partecipanti con la mascherina.

Fonte Antonio Castaldo

Più informazioni su

Commenti

Translate »